Centro diurno di via Udine: verso la chiusura?

Potrebbe essere chiusa a breve la struttura per senzatetto, ora prevalentemente destinata alla provvisoria accoglienza dei migranti in attesa di protezione. L'assessore Grilli: "E'una possibilità, la situazione è insostenibile". Morena (Open FVG): "Vergognoso, città in mano alla Lega"

Il centro diurno di via Udine 19 potrebbe essere chiuso a breve. Il Comune sta infatti valutando questa possibilità e sull’argomento stanno intervenendo diversi esponenti dell’opposizione. Il centro, ora gestito dalla comunità di San Martino al Campo, era nato come una struttura finalizzata all'assistenza dei senzatetto ma ora è prevalentemente utilizzata per l'accoglienza dei migranti.

Grilli: "Situazione insostenibile"

L'assessore alle politiche sociali Carlo Grilli, raggiunto al telefono, dichiara che "la situazione al centro diurno, oggi, non è più sostenibile ed è in fase di valutazione. Ci stiamo pensando restando aperti a suggerimenti". Secondo Grilli "se il centro nasce per persone senza fissa dimora oggi ha cambiato completamente la sua fisionomia e dà un altro tipo di servizio ad altre persone. Persone che hanno sicuramente bisogno di aiuto e a cui dobbiamo rispetto, ma che non sono senzatetto e dovrebbero essere presi in carico da altre strutture. Purtroppo è stato sollevato un polverone ideologico, ma noi dobbiamo dare una risposta ai nostri senza fissa dimora".

"Una polveriera"

L'assessore alle politiche sociali riporta che "Al momento i senzatetto ospitati in via Udine sono un numero molto esiguo, travolti da un'ondata di persone che comprendono migranti in attesa di protezione internazionale ma non solo: molti l'hanno già ottenuta e ad altri è stata già negata. Quel posto è diventato una polveriera, il rischio è che succeda qualcosa di veramente spiacevole". Sulle responsabilità della situazione in corso l'assessore non si sbilancia: "Non entro nel dibattito dell'ideologia politica, a me interessano le conseguenze pratiche per la mia città e quel centro ha bisogno di una rimodulazione dei servizi".

Morena (Open FVG): "Progetto assurdo e vergognoso"

La consigliera Sabrina Morena di Open FVG, commentando la possibile chiusura, parla di un governo della città "ormai in mano alla Lega" e definisceil possibile provvedimento come un "progetto assurdo e vergognoso, teso a togliere un importante punto di appoggio per i 'senza fissa dimora',  sia italiani che stranieri e a colpire vilmente le persone deboli e in difficoltà. Non è bastato finire su tutte le pagine dei giornali nazionali e internazionali perché un assessore aveva gettato via una coperta a un clochard? La giunta deve continuare a colpire i senzatetto e i migranti e far sì che Trieste sia nota al mondo come la 'città degli orrori' dove l'amministrazione schiaccia i più deboli?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, svantaggi, costi e consumi

  • Terribile schianto in strada per Basovizza, motociclista di 57 anni perde la vita

  • Vigile del fuoco con la passione per i motori perde la vita in un terribile incidente

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento