Cronaca

Vertice Slovenia-Italia, Dreosto (Lega): "Riprendono le riamissioni dei migranti"

Le dichiarazioni dell’europarlamentare e coordinatore regionale Lega FVG al termine della settima sessione plenaria

A seguito della settima sessione plenaria dell'incontro alla Farnesina tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro degli Esteri sloveno Anze Logar, arrivano le prime dichiarazioni della Lega.  “Grazie al pressing incessante della Lega - si legge in una nota dell'europarlamentare e coordinatore regionale Lega FVG, Marco Dreosto -, oggi alla firma della dichiarazione congiunta Italia – Slovenia, si è parlato finalmente di cooperazione tra le due nazioni in tema di immigrazione e con parole molto chiare si è deciso di riprendere le riammissioni e di bloccare in maniera perentoria il traffico di migranti irregolari provenienti dalla rotta balcanica".

"Come aveva annunciato il prefetto Bontempi a Trieste - continua Dreosto -, le riammissioni sono da considerare legali, per buona pace di Gianfranco Schiavone dell’ICS di Trieste e di tutte quelle associazioni sostenitrici dell’accoglienza a tutti i costi. Nonostante al governo ci sia il Pd di Letta che continua a chiedere più migranti in Italia, la Lega di governo è riuscita a porre la questione dell’immigrazione irregolare proveniente dalla rotta balcanica al centro del dibattito. Come da tempo da noi richiesto – anche durante l’incontro tra il sottoscritto e il Premier sloveno Jansa – accogliamo con soddisfazione la collaborazione dell’Italia con i Paesi limitrofi (oltre la Slovenia anche la Croazia e l’Austria) per bloccare i migranti irregolari fuori dai confini Ue. Ora queste decisioni non devono rimanere solo sulla carta. Serve dare gli strumenti adeguati alla polizia di frontiera e alla polizia locale per operare al meglio e attuare queste decisioni.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice Slovenia-Italia, Dreosto (Lega): "Riprendono le riamissioni dei migranti"

TriestePrima è in caricamento