rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Ferrovie: Venezia-Trieste in solo un'ora, investimento di 1,8 mld

Parte la progettazione per velocizzare e dimezzare gli attuali tempi di percorrenza sulla la tratta ferroviaria Venezia-Trieste. Previsto anche un incontro per il finanziamento per il potenziamento dello scalo ferroviario di Campo Marzio

Entra nella fase della progettazione preliminare la velocizzazione della linea ferroviaria esistente Trieste-Venezia, un investimento da 1,8 miliardi di euro condiviso dalle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto che consentirà di ridurre a una sola ora la percorrenza della tratta, in attesa della realizzazione dell'Alta Velocità.

Lo ha confermato, in un incontro a Roma con la presidente della Regione Debora Serracchiani e con l'assessore alla Mobilità e Infrastrutture Mariagrazia Santoro, l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia. «L'incontro - ha detto la presidente al termine - è stato caratterizzato da un clima di grande collaborazione e sintonia attorno ai progetti di alcune infrastrutture ferroviarie che interessano certamente il Friuli Venezia Giulia ma che sono strategiche per il sistema-Paese».

Sulla velocizzazione della Trieste-Venezia, è stato concordato di promuovere una riunione a breve, con la presenza anche del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, che ha condiviso sin dall'inizio questo investimento sulla linea esistente. Imminente anche la presentazione al CIPE, per il co-finanziamento, del progetto per il potenziamento dello scalo ferroviario di Campo Marzio, un'infrastruttura al servizio del porto di Trieste, su cui è stato oggi riconfermato il carattere strategico sia da parte della Regione che di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), società del Gruppo Ferrovie dello Stato, che ha già stanziato per quest'opera 28 milioni di euro nel contratto di programma.

Sono in corso alcune precisazioni in merito al progetto già trasmesso al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in modo da presentarlo alla prossima riunione del CIPE, al quale saranno richiesti ulteriori 22 milioni di euro necessari per completare il potenziamento di Campo Marzio. Nella riunione a Roma con l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, la presidente Serracchiani e l'assessore Santoro hanno avuto anche modo di approfondire le questioni che riguardano il Trasporto pubblico locale (TPL). È stato ribadito l'impegno a mettere in servizio entro l'estate i treni realizzati dall'azienda spagnola CAF e acquistati dalla Regione per i pendolari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrovie: Venezia-Trieste in solo un'ora, investimento di 1,8 mld

TriestePrima è in caricamento