rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Non c'è pace per il condominio / S. Giacomo - Ponziana / Via Cristoforo Cancellieri

Torna la paura in via Colombo, donna di 69 anni rapinata in casa

E' successo ieri intorno alle 18 all'interno di un appartamento dello stabile al civico 12. Protagonista dei fatti un uomo che si è finto capo cantiere dei lavori di rifacimento delle facciate e, dopo essere entrato in casa con una scusa, ha strappato la catenina alla vittima. Due le denunce, sia alla polizia che ai carabinieri. Negli scorsi mesi un piromane aveva dato fuoco alle porte di alcune abitazioni

TRIESTE - Non c'è pace per i residenti dello stabile di via Cristoforo Colombo 12, che da quest’estate era salito agli onori della cronaca cittadina per la presenza di un piromane responsabile di aver appiccato il fuoco alle porte di alcuni appartamenti. Questa volta il caso racconta di una rapina ai danni di una donna di 69 anni, residente nel palazzo. Nel tardo pomeriggio di ieri 16 maggio un uomo si è spacciato per il responsabile del cantiere incaricato del rifacimento della facciata dell'edificio ed è entrato nell'abitazione della signora, derubandola della catenina d'oro che la donna indossava. 

I fatti

La sessantanovenne, che a quell’ora si trovava in strada nei pressi dello stabile, è stata fermata dal sedicente capo cantiere. L’uomo, approfittando della scusa di dover controllare le finestre che non si aprivano a causa dei lavori, un problema precedentemente segnalato agli operai proprio dalla signora, è riuscito ad ottenere la sua fiducia. Una volta dentro l’abitazione le ha strappato la catenina dal collo ed è fuggito. Prima di darsela a gambe, stando al racconto del figlio della vittima, l'uomo avrebbe intimato alla donna di recarsi in camera e di non chiamare la polizia per almeno due minuti, fornendogli così il tempo di fuggire.

La doppia denuncia

Come anticipato, nei giorni precedenti la vittima aveva segnalato alla ditta incaricata del cantiere il problema legato alla finestre. Pertanto non è chiaro come mai l'individuo fosse a conoscenza della problematica. "Non sappiamo chi sia, ma dovrebbe avere almeno una cinquantina di anni. Potrebbe non essere triestino, perché non aveva un accento nostrano". A seguito dell'episodio, la donna ha prontamente contattato la polizia e ha sporto denuncia. Questa mattina il fatto è stato denunciato anche ai Carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la paura in via Colombo, donna di 69 anni rapinata in casa

TriestePrima è in caricamento