Cronaca Via Giulia

Via Giulia, 20enne tenta di togliersi la vita: salvato in extremis dai Carabinieri

Attimi di panico in via Giulia oggi pomeriggio attorno alle 18.30. Una persona ha tentato di gettarsi dalla finestra del quarto piano di una palazzina

Intorno alle 18.30 odierne, un ragazzo triestino di 20 anni ha tentato di suicidarsi gettandosi dal balcone della propria abitazione, situata al quarto piano di una palazzina nella zona di via Giulia, non distante dall’omonimo centro commerciale.

La madre, presente in abitazione al momento del gesto, ha subito intuito le intenzioni del figlio, riuscendo ad afferrarlo per un piede quando ormai lo stesso si era buttato. A quel punto la donna ha urlato per la disperazione e per richiamare l’attenzione della gente che passava nella via. Il peso del ragazzo, tuttavia, non le ha consentito di riportarlo all’interno della casa, ma solo di trattenerlo in quella posizione, rischiando di essere trascinata anche lei. Nonostante l’intervento di un amico del ragazzo, anch’egli presente in casa, la situazione non migliorava.

Proprio in quegli istanti transitava nella via Giulia il Comandante dei Carabinieri della Compagnia di via Hermet, Maggiore Francesco Guzzo (giunto in città da pochi giorni), insieme all’Appuntato Giuseppe Aruanno che, resisi subito conto di quello che stava accadendo, si precipitavano al quarto piano dell’abitazione, sfondavano il portoncino di ingresso e soccorrevano madre e figlio, riportando quest’ultimo all’interno della casa ed evitando così il compimento dell’insano gesto.

Foto del nostro lettore Alessandro Zagaria che ringraziamo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Giulia, 20enne tenta di togliersi la vita: salvato in extremis dai Carabinieri

TriestePrima è in caricamento