Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

"Passo con la bici e li stiro" e "via San Michele xe diventà un suk": gli ignobili commenti contro la festa rionale

Dopo aver postato una fotografia realizzata da Giovanni Aiello dell'iniziativa organizzata dal comitato La Qualità della Via nella giornata di ieri sono apparsi centinaia di commenti, che la redazione condanna, sulla nostra fanpage

"Questa è la via San Michele, il rione e la città che vogliamo". Con queste parole il comitato La Qualità della via, sodalizio che si occupa di migliorare e di ripensare gli spazi di quella parte della città vecchia, ha festeggiato la prima edizione della festa rionale che nel pomeriggio di ieri 17 luglio ha pacificamente invaso la celebre erta, con decine di bambini intenti a giocare e, simbolicamente, a riappropriarsi della strada. Chiedono una città a misura d'uomo, dopo che il tentativo di pedonalizzare via San Michele è andato in fumo (troppo complicato dal punto di vista del traffico) e l'apertura da parte del Comune di una via a senso unico. "E’ stata una giornata divertentissima" hanno scritto sui loro canali social. Ma non è tutto. 

Nella serata di ieri come TriestePrima siamo andati ad osservare con i nostri occhi lo svolgimento della festa. Abbiamo trovato bambini entusiasti, genitori sereni e liberi dal dover controllare i loro figli, c'erano giochi, attività capaci di colorare il grigio di una via intasata dallo smog, insomma, l'immagine era quella di una comunità felice. Abbiamo quindi postato sulla nostra pagina Facebook una fotografia scattata dal nostro Giovanni Aiello ed è scoppiato il finimondo. Centinaia di commenti contro l'associazione, contro i ragazzini colpevoli di giocare sull'asfalto, mancavano solo le accuse ai radical chic di Cavana e sarebbe stata la più tipica espressione del disagio da tastiera. 

Offese, l'odio gratuito contro un'associazione che da tempo si occupa per portare un po' di cultura in una città dove scarseggia sempre più. "Ecco manca un paio de falò, un do scovazzoni carighi, qualche materasso un per de cartoni de tavernello e...el cuor pulsante de cittavecia xe diventà un suk per la gioia dei extra....Tutto in nome della socializzazion", oppure "se passo con la bici li stiro tutti" e ancora molti altri commenti al limite della decenza. Ecco, forse ha ragione quella persona che ha scritto "chiudete l'internet e uscite".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Passo con la bici e li stiro" e "via San Michele xe diventà un suk": gli ignobili commenti contro la festa rionale

TriestePrima è in caricamento