Follia in via Torino: ubriachi, prendono a calci scooter e tavoli, poi si "beccano" due Daspo

Uno di loro ha preso a calci cassonetti e tavolini e aveva fatto cadere a terra tre motocicli, danneggiandoli, l'altro è intervenuto in sua difesa resistendo alla Polizia

Questa notte la Polizia di Stato ha deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica due giovani triestini del 2001, già noti alle forze dell’ordine. Verso le 4 sono giunte alla sala operativa della Questura tramite il 112 diverse segnalazioni di persone ubriache che prendevano a calci alcuni ciclomotori parcheggiati in via Torino all’angolo di piazza Venezia. Sul posto si sono recati tre equipaggi della Volante che hanno fermato e identificato uno dei due. È stato appurato che il giovane aveva preso a calci alcuni cassonetti dell’immondizia, i tavolini esterni di un bar strattonando un’ombrellone e aveva fatto cadere a terra tre motocicli, che hanno riportato danni alla carrozzeria.

I fatti

Mentre gli operatori erano intenti a ricostruire il fatto è intervenuto l’amico coetaneo, aggressivo e intenzionato a prendere le difese dell’amico, che ha rifiutato più volte di essere identificato ed è stato invitato ad allontanarsi. Entrambi sono stati accompagnati in Questura per la denuncia e sono stati sanzionati amministrativamente per ubriachezza. Uno per il danneggiamento di cose e mezzi, l’atro per il rifiuto agli agenti di esibire un documento e di non ostacolare il loro operato. Ad attenderli all’esterno della Questura un loro amico, sempre del 2001, anch’egli sanzionato per ubriachezza dopo aver protestato con aggressività per quanto accaduto ai due. Invece di allontanarsi, il gruppetto si è avvicinato ad alcuni veicoli parcheggiati in un’area di pertinenza della Questura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno ha continuato nella sua condotta danneggiando con una serie di pugni il cofano posteriore di un’autovettura privata ed è stato deferito anche per resistenza a pubblico ufficiale, mentre l’amico, già denunciato, ha urinato nei pressi dei veicoli imprecando nei confronti degli operatori ed è stato deferito sia per resistenza che per atti contrari alla pubblica decenza. Prima di allontanarsi dalla Questura, ai due è stato notificato anche un daspo urbano della durata di 48 ore. Nel caso verranno identificati nel centro cittadino saranno denunciati per la violazione dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Slovenia blocca i viaggi all'estero

  • Visite Rsa e accesso ai teatri e cinema: ecco la nuova ordinanza di Fedriga

  • "Un caro saluto a tutti i negazionisti": il selfie dalla Terapia intensiva di Cattinara

  • Coronavirus, in Fvg 165 nuovi contagi e un decesso

  • La segnalazione: "Il ponte sul canale prima o poi viene giù". Il Comune: "A novembre via ai lavori"

  • Focolaio in casa di cura ad Aurisina: 18 positivi a Pineta del Carso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento