menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, Ugl Polizia di Stato Trieste: «No ai "vigilantes" per le strade»

Il sindacato Ugl Polizia di Stato di Trieste, attraverso il suo segretario Alessio Edoardo, esprime perplessità e preoccupazione sull'ipotesi di «mettere in strada personale volontario»

Alessio Edoardo, segretario generale provinciale di Ugl Polizia di Stato: «esprime in maniera perplessa e preoccupata per la proposta  di mettere in strada personale volontario a vigilare le strade, va spiegato che il percorso formativo di un Poliziotto di un Carabiniere o di un Finanziere , è composto da una intensa attività di formazione che dura quasi 1 anno».

«È alquanto pericoloso per queste persone andare per strada portando una casacca o una divisa, che potrebbe essere scambiata  da qualche delinquente, o in questi tempi,  terrorista, come un rappresentante delle forze dell'ordine, esponendo questi buoni intenzionati e lodevoli cittadini a rischi per i  quali non sarebbero in grado di affrontare causa la mancanza di attrezzature e formazione commisurata alle esigenze di un servizio di questo tipo».

«Proprio per questo motivo e per il fatto che comunque ogni cittadino è tenuto a segnalare qualsiasi  sospetto o atto criminoso del quale è testimone, riteniamo più opportuno sensibilizzare la popolazione a chiamare i numeri di emergenza 113 e 112, collaborando con le FF.OO. Ad ogni sospetto, chiedendo al Comune di intensificare quella attività di pressione, tra l'altro già fortemente in atto,  presso il Ministero dell'Interno e la Prefettura, diretta ad un aumento del personale di polizia da destinare in provincia di Trieste».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento