Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Piazza dell'Ospitale

I vigili del fuoco donano il sangue: "Emergenza, saldo negativo di 1600 unità"

Nel periodo estivo, a causa delle vacanze e dello spopolamento delle città, l’afflusso dei donatori tende a ridursi, determinando talvolta una carenza critica in molti ospedali. 15 pompieri hanno dato il buon esempio in prima persona

L'Associazione Donatori Sangue lancia un appello per mancanza di donatori nel periodo estivo, e i vigili del fuoco di Trieste rispondono. Quindici pompieri, accompagnati dal Comandante Mauro Luongo, subentrato a luglio 2019 al Comandante uscente, Ingegner Natalia Restuccia oggi,13 agosto (con un secondo appuntamento previsto per domani), si sono recati all’Ospedale Maggiore spinti dallo spirito solidale che contraddistingue da sempre la loro divisa.

Domiamo le fiamme, doniamo i cuori

Al motto “domiamo le fiamme, doniamo i cuori” i vigili smessa la divisa, continuano a coltivare, anche nella loro vita privata, l’importanza di assistere la comunità. Molti di loro sono donatori abituali, altri si approcciano per la prima volta alla donazione di sangue. Il Centro Trasfusionale dell’Ospedale maggiore ci informa che sul versante della trasfusione dei concentrati eritrocitari, nei primi 7 mesi del 2019, sono state trasfuse 9504 unità vs. 9072 unità nello stesso periodo del 2018 (+4,76%). Il saldo unità di sangue intero raccolto vs. concentrati eritrocitari trasfusi risulta negativo per 1643 unità.

Tegole pericolanti, intervento dei Vigili del fuoco in via Filzi

Il sistema sangue italiano

Su segnalazione del Centro Nazionale Sangue, il sistema sangue italiano, che a differenza di altri paesi si basa totalmente sulla donazione volontaria e non remunerata, conta al momento oltre 1,7 milioni di donatori, di cui 1,3 periodici e oltre 300mila alla prima donazione. Il numero di donazioni è stato di poco superiore ai 3 milioni con un’incidenza sulla popolazione di circa 50 per ogni mille abitanti. In media si parla di una donazione di sangue ogni 10 secondi che consente di trasfondere circa di 1.745 pazienti al giorno e di trattare con medicinali plasmaderivati migliaia di persone al giorno.

Il periodo estivo

Ciò nonostante, nel periodo estivo, a causa delle vacanze e dello spopolamento delle città, l’afflusso dei donatori tende a ridursi, determinando talvolta una carenza critica in molti ospedali. Per non intaccare le riserve che porterebbero nella peggiore ipotesi a incidere sulla regolare funzionalità degli interventi ospedalieri, si raccomanda a chi è nelle condizioni di farlo di prenotare una donazione di sangue al numero 0403721981, 040764920 o inviare un whatsApp al 3348045190 scrivendo nome, cognome e la data in cui donare. A tutti i donatori l'ADS chiede di prendere in considerazione di donare prima di andare in vacanza: partirete per il vostro periodo di riposo con la certezza di aver contribuito a sostenere le cure di chi è più fragile e meno fortunato di noi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vigili del fuoco donano il sangue: "Emergenza, saldo negativo di 1600 unità"

TriestePrima è in caricamento