Cronaca Viale XX Settembre

Grande successo per "I corti dei Fabbri", rassegna sul cortometraggio

Più di 180 opere in concorso nelle diverse categorie. Tra i “professionisti” ha vinto il corto “Alleuja” di Poalo Geremei, commedia che colpisce per la semplicità e la freschezza di una storia che fa sorridere

Grande successo di pubblico per la quinta edizione de “I Corti dei Fabbri”, la rassegna concorso internazionale dedicata all’arte del cortometraggio, svoltasi nel corso della giornata di ieri presso il cinema Fellini di Trieste organizzata da Ugo Puglisi e presentata in collaborazione con Nicole Salvini. Sono state 182 le opere regolarmente iscritte provenienti da tutta Italia e da numerosi paesi europei, 16 le finaliste selezionate e divise in due categorie: quella dedicata ai lavori dei “giovani”, fino ai 35 anni di età, e quella dei “professionisti”, senza limiti di età.

Il vincitore e tutti gli altri premi

L’opera vincitrice della categoria “giovani” è stata “Un altro giorno” di Simone Saponieri, un drammatico caratterizzato da un’ottima fotografia che con lucidità e realismo ha saputo raccontare quanto la separazione dei genitori possa influire sulla quotidianità vissuta dai figli; il premio Minotaurus è stato assegnato a “Bambinesque” dei giovani registi emergenti Elisa Pontillo e Alessio Martino, mentre il premio del pubblico è stato vinto da “Solo un giocattolo” di Lorena Costanzo.

La categoria “professionisti” è stata vinta da “Alleuja” di Poalo Geremei, una commedia che colpisce per la semplicità e la freschezza di una storia che fa sorridere per la bravura dei due giovanissimi attori protagonisti, Osvaldo Brigante e Anita Ferraro; il premio del pubblico è stato assegnato a “Ragù Noir” di Alfredo Mazzara che ha ricevuto anche una menzione per la migliore regia, menzione per la miglior sceneggiatura a “Looped Love” di Alessandro Marzullo.

Appuntamento rinnovato al prossimo anno per la sesta edizione dell’evento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo per "I corti dei Fabbri", rassegna sul cortometraggio

TriestePrima è in caricamento