rotate-mobile
Controlli dei Carabinieri

Blitz dei carabinieri nei cantieri e nei market: due attività sospese e multe per 140mila euro

Controllati dai carabinieri un market e alcune imprese edili, sia a Trieste che a Duino Aurisina. Violazioni sulla sicurezza e un lavoratore in nero

TRIESTE - Un market e tre cantieri edili irregolari, due attività sospese e sanzioni per 140mila euro: è il risultato dei controlli messi in atto a Trieste e a Duino Aurisina dal Nucleo operativo del gruppo carabinieri tutela lavoro di Venezia, coadiuvato dai carabinieri del Nil (Nucleo ispettorato del lavoro) di Trieste e dai militari delle compagnie di Trieste via Hermet e Duino-Aurisina. Sono state controllate in tutto un'impresa commerciale, nove imprese edili e cinque tra Cse (coordinatori per la sicurezza in fase di esecuzione) e responsabili dei lavori edili. Sono state rilevate numerose irregolarità, tra cui la presenza di un lavoratore “in nero “, senza alcuna comunicazione di assunzione agli organi competenti e di regolare contratto di occupazione, sia in quella della sicurezza sui luoghi di lavoro quali gravi criticità e carenze negli impianti elettrici, l’utilizzo non adeguato di impalcature e ponteggi con pericoli di cadute dall’alto, mancanze nella gestione dei cantieri sotto l’aspetto del coordinamento delle imprese, omesse vigilanze sulla sicurezza in cantiere da parte dei tecnici e preposti.

A Trieste

A Trieste sono stati ispezionati un market gestito da stranieri e due cantieri edili, controllate quattro imprese edili e una società di commercio. Individuate 13 violazioni in materia di sicurezza e tutela della salute dei lavoratori per 80mila euro di sanzioni e una sospensione dell'attività per violazioni sulla sicurezza. In particolare, nel market è stao sorpreso al lavoro un cittadino "in nero", senza regolare contratto né comunicazione di assunzione, quindi privo anche di ogni tutela previdenziale e assicurativa. Durante i controlli sono state rilevate e contestate violazioni sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, quali la precaria viabilità in caso di emergenze e difformità nel settore della logistica.

Per quanto riguarda il settore edile, in due distinti cantieri lavoravano quattro imprese, e sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza attinenti a rischi elettrici, alla precaria viabilità di cantiere e alla mancanza del progetto tecnico dei ponteggi oltre che violazioni sulla corretta redazione e osservanza del Piano operativo di sicurezza. Sono stati sanzionati il Cse, il responsabile dei lavori ed un preposto. E' stata quindi adottata la sospensione dell’attività imprenditoriale e complessivamente ammende per oltre 80mila euro

A Duino Aurisina

A Duino Aurisina sono state sanzionate cinque imprese edili e un Cse responsabile dei lavori, con nove violazioni in materia di sicurezza e tutela della salute dei lavoratori per 60mila euro di ammende. Controllato un cantiere edile nel comune di Duino-Aurisina, con verifiche su imprese edili, dove sono state riscontrate numerose irregolarità in materia di sicurezza, per irregolarità nell’utilizzo e montaggio del ponteggio con aperture verso il vuoto e il pericolo di cadute dall’alto dei lavoratori. Il controllo si è espeso anche al Cse di cantiere per omessa osservanza degli obblighi, oltre che alla mancata vigilanza nell’osservanza delle norme di sicurezza. Sono state così elevate complessivamente 60mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei carabinieri nei cantieri e nei market: due attività sospese e multe per 140mila euro

TriestePrima è in caricamento