rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
La violenza sulle donne

L'ex moglie lo denuncia per violenza, lui la pedina e l'aggredisce con un coltello

E' finito in carcere un uomo (la cui identità non è stata rivelata dagli investigatori) che nonostante fosse in attesa di giudizio per accuse di violenze, ha continuato a molestare la donna con cui era stato sposato

Il Giudice per le indagini preliminari l'ha spedito in carcere perché, nonostante fosse in attesa di giudizio per vecchie accuse di violenze nei confronti della moglie, continuava a perseguitarla. L'uomo è finito nel mirino del Nucleo Contrasto Violenza Stalking e Abusi della Polizia Locale che da febbraio aveva iniziato a seguire il grave caso di cronaca. Tutto era partito dalla denuncia della moglie, vittima di "maltrattamenti, violenze e minacce subite durante il matrimonio". Dopo la separazione e la denuncia, l'ex marito non ha interrotto le molestie. 

In un paio di occasioni, sarebbe entrato nell'abitazione della donna, aggredendola e danneggiando l'appartamento. A febbraio, l'uomo ha pedinato l'ex moglie fin sotto casa, l'avrebbe aggredita con un coltello, provocandole una ferita alla mano. "Temendo per la propria incolumità - si legge nella nota della Polizia Locale - la donna decideva di rivolgersi al Nucleo Contrasto Violenza Stalking e Abusi al quale riferiva l'ultimo episodio di aggressione fisica, insieme ad altri - non ancora denunciati - avvenuti in precedenza, alcuni dei quali davanti ai figli". Informata l'Autorità Giudiziaria che delegava la Locale a svolgere ulteriori indagini, sono emersi "sufficienti elementi a carico dell'uomo sulle condotte moleste, minacciose e le violenze messe in atto, attestando la persistenza di un pericolo concreto, attuale e rilevante della reiterazione delle violenze ai danni della donna". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex moglie lo denuncia per violenza, lui la pedina e l'aggredisce con un coltello

TriestePrima è in caricamento