Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

Le prime segnalazioni sono apparse ieri sera su diversi gruppi Facebook. Le testimonianze dipingerebbero un quadro di violenze e poca cura nei confronti di cani lasciati in affidamento ad una persona a Trieste. Siamo andati sul posto per raccogliere testimonianze

la foto dei presunti maltrattamenti

Una situazione a metà tra il presunto maltrattamento nei confronti degli animali e un lavoro irregolare di dog sitting e “pensione” per cani. È questo quello che emergerebbe, il condizionale è d’obbligo, dalle innumerevoli segnalazioni che da ieri sera hanno iniziato a fare il giro del web, relative a violenze che alcuni amici a quattro zampe avrebbero subìto all’interno di una casa in cui sarebbe svolta questa attività da qualche anno.

La zona e gli incontri

Il rione è quello di Cologna, a due passi dall’università. Nella giornata di ieri martedì 19 marzo alcuni utenti Facebook hanno pubblicato diversi post di denuncia a causa delle condizioni in cui i loro cani sarebbero stati riconsegnati, dopo che loro stessi li avevano affidati a queste persone.

Uno dei primi post inizia con “massima attenzione. Per chi ha cani privati messi a pensione da una ragazza zona università, Trieste. Contattate me o Antonella e andate immediatamente a riprenderli”. Secondo queste testimonianze “i cani muoiono misteriosamente”. “Se sapete di aver cani lasciati in pensione ad una ragazza che vive in quella zona fateveli ridare prima che sia troppo tardi”. La segnalazione continua poi con “dall’odore della cagnetta, vivono nei loro stessi escrementi”.

Siamo andati sul posto

Spinti dalla drammaticità delle segnalazioni, e per raccogliere informazioni in merito alla presunta vicenda, siamo andati sul posto. Veniamo anche fotografati, scambiati per ladri o chissà che. Poi ci avviciniamo alla persona e chiediamo informazioni in merito alla vicenda. “Noi viviamo qui da poco ma sappiamo che è così da sempre” ci racconta la stessa persona, residente in zona. “Prende 12 euro al giorno per tenerli e si incontra con i padroni dei cani in un piazzale vicino ad una pizzeria non lontano da qui”.

“I cani non vengono portati fuori quasi mai – continua la testimonianza – e hai visto il caos che c’è nel giardino?”. Quando invece vengono portati all’aria aperta, secondo la residente “pisciano dappertutto. Io stessa dovrò spendere dei soldi per far ripulire il mio motorino”.

Già partite alcune denunce

Il bisogno fisiologico degli amici a quattro zampe in questo caso c’entra ben poco con l’ipotetica e spiacevole situazione che si sarebbe venuta a creare, ma potrebbe essere indicativo di un disagio e degrado relativo alla vicenda. Un’altra segnalazione sui gruppi Facebook parla di denunce che sarebbero già partite. Una persona residente in zona ci scrive che sarebbe “almeno un anno che abbiamo segnalato e fatto partire denunce ma sembra tutto inutile”.

In un altro post su Facebook si legge che “le persone in questione sono state già querelate da terzi i quali hanno perso (deceduto) il loro cane affidato”. Sempre secondo la stessa testimonianza sarebbero “quattro” i “cani deceduti”. “Provvederemo – continua così - a sporgere querela affiancandoci alle già presenti in settimana, i cagnolini in questione sono ora in osservazione in clinica veterinaria. Attendiamo referto medico”.

Un paio d'anni fa un trattamento positivo

Un ulteriore testimonianza questa volta però racconta di un trattamento positivo. “Avevamo lasciato la nostra cagnetta per una notte. Ci eravamo incontrati in centro città a Trieste, perché volevamo conoscere le persone a cui avremmo affidato la nostra cagnetta. L’impressione era stata buona, e la cagnetta era tornata profumata e tutta pulita. Avevamo pagato 10 euro per quella notte, non c’erano stati problemi”.

Abbiamo provato anche a contattare la persona in questione, senza fortuna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • "Estetique B&B" apre in via San Nicolò, la seconda sfida dei 23enni Kevin e Matteo

  • Bmw sbanda e finisce fuori strada, bimba di nove mesi portata al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento