chikungunya

Virus chikungunya: un caso anche a Trieste

Nella giornata di ieri è stata effettuata la disinfestazione straordinaria a Valmaura. La malattia virale viene trasmessa da zanzare infette

TRIESTE - C'è un caso di chikungunya anche a Trieste. Lo rivela l'ordinanza emessa dal sindaco Roberto Dipiazza che, per la giornata di ieri, 6 ottobre, ha disposto una disinfestazione a Valmaura, in zona Stadio. Gli operatori hanno effettuato l'intervento "nelle aree confinanti" il punto individuato "per un raggio di azione di 200 metri": dalle 14 è stata effettuata la disinfestazione larvicida e dalle 18 quella adulticida. Si tratta del quinto caso in Italia e si aggiunge ai tre in Veneto e all'ultimo caso registrato a Sansepolcro, in Toscana. 

La chikungunya è una malattia virale, caratterizzata da febbre e forti dolori, che viene trasmessa all'uomo da zanzare infette. La prima epidemia nota - si legge sul sito del'Istituto superiore di sanità - è stata descritta nel 1952 in Tanzania, anche se già nel 1779 era stata descritta un'epidemia in Indonesia, attribuibile forse allo stesso agente virale. Nel corso degli anni altri 60 Paesi al mondo sono stati colpiti. Il virus si trasmette da persona a persona attraverso la puntura di una zanzara femmina del genere "aedes albopictus", conosciuta anche come zanzara tigre, considerata uno dei principali insetti invasivi. A fine giugno 2023 l'Iss contava quattro casi confermati in Italia, tutti associati a viaggi all'estero, con un'età media di 43 anni e nessun decesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Virus chikungunya: un caso anche a Trieste
TriestePrima è in caricamento