Cronaca

Torna "VisitiAMO il Municipio" per scoprire il palazzo di piazza Unità

Si svolgerà sabato 6 aprile, con l'avvio della prima visita guidata alle ore 15, la nuova edizione de “VisitiAMO il Municipio”, l'iniziativa di “pubblica apertura e illustrazione” del più centrale e noto Palazzo di Trieste, rivolta a tutti i cittadini e ai turisti interessati

Si svolgerà sabato 6 aprile, con l'avvio della prima visita guidata alle ore 15, la nuova edizione de “VisitiAMO il Municipio”, l'iniziativa di “pubblica apertura e illustrazione” del più centrale e noto Palazzo di Trieste, rivolta a tutti i cittadini e ai turisti interessati a conoscere da vicino ambienti e vicende della storia e dell'attualità politico-amministrativa locale.

Una proposta totalmente gratuita che comprenderà anche l'omaggio a ogni partecipante di un “gadget” consistente in una brochure sui reperti artistici illustrati nel corso della visita. In più, stavolta, l'iniziativa si rapporterà esplicitamente con un tema specifico che verrà particolarmente approfondito, e cioè la Proclamazione del Porto Franco di Trieste di cui, come noto, la nostra città celebra in questi giorni la fausta ricorrenza. 

“Anche in questo modo il Comune diventa sempre più 'Casa di vetro' e l'apertura al pubblico di luoghi significativi per il governo e lo sviluppo della città – come, in primis, la Sala del Consiglio, sede primaria della vita politica - diventa un momento di ulteriore  rafforzamento delle relazioni tra l'Ente e la comunità amministrata”. Così ha esordito l'Assessore comunale alla Comunicazione, Serena Tonel.  

In vista del sicuro successo anche di questa nuova “puntata” di “VisitiAMO il Municipio”, nella sua nuova veste ancor più 'mirata' e arricchita di contenuti, l'Assessore ha menzionato la Sezione di Trieste del  FAI-Fondo Ambiente Italiano per l'apporto dei suoi esperti e dei giovani “ciceroni” che collaboreranno alla piena riuscita delle visite. 

Il Direttore del Dipartimento Innovazione e Servizi Generali del Comune Lorenzo Bandelli e della responsabile dell'Ufficio Comunicazione Barbara Borsi hanno ricordato come il progetto delle visite in Municipio, inaugurato negli anni 90, abbia conosciuto via via un crescente successo, in particolare negli ultimi due anni, con numerose riedizioni proposte anche più volte durante l’anno, registrando sempre il tutto esaurito e rendendo dunque opportuna una sua frequente riproposizione proprio per venire incontro alle numerose richieste.

L'evento prevede poi la visita ad alcuni altri ambienti municipali di particolare interesse come il Salotto Azzurro, la sala di rappresentanza destinata alle visite istituzionali, dove spicca l'opera “L'allegoria della navigazione” di Hans Makart dipinta nel 1878 in occasione dei festeggiamenti per le nozze d'argento dell'Imperatore Francesco Giuseppe e della consorte Elisabetta. L'opera, che celebra il Lloyd austro-ungarico e la navigazione sul Danubio, venne acquistata dal Museo Revoltella nel 1901. Come Dell'Acqua, anche il pittore austriaco sviluppa il tema prescelto ricorrendo a una raffigurazione allegorica; una messinscena affatto insolita per Makart, uno dei più importanti artisti della seconda metà dell'Ottocento, interprete della Vienna imperiale, pittore dal “grandioso storicismo e dalla superba retorica accademica” (Fernando Mazzocca). Inoltre, prossima al Salotto Azzurro, la “Galleria dei Sindaci” dove fanno mostra di sé i ritratti di tutti i reggitori della Città.

II valore aggiunto di questa edizione consiste comunque – come ha sottolineato il Direttore Bandelli – nell'aver introdotto la novità dell'approfondimento di un tema specifico, e nella fattispecie, in quest'occasione, quello del 300° della proclamazione del Porto Franco; approfondimento garantito anche dalla presentazione – tramite proiezioni - di alcune speciali “chicche” quali le riproduzioni di due dipinti dello stesso Cesare dell'Acqua conservati al Civico Museo “Revoltella”: il quadro del 1855 raffigurante proprio l'annuncio della proclamazione del Porto Franco e quello del 1856 su “La Dedizione di Trieste all'Austria” avvenuta nel 1382; nonché dall'esposizione al pubblico di alcuni testi antichi inerenti lo stesso argomento, conservati presso l'Archivio comunale.

Per partecipare è necessaria la prenotazione che si potrà effettuare online, tramite il sistema Eventbrite, a partire dalle ore 9.00 di giovedì 28 marzo; oppure recandosi di persona all'URP, in via Procureria 2/a, dalle ore 10 alle 12 di lunedì 1 aprile; o ancora all'ufficio mobile in piazza Garibaldi, dalle ore 14.30 alle 16.30 di mercoledì 3 aprile. Durante la visita verrà richiesta anche la compilazione di una liberatoria che autorizzi il personale del Comune a riprendere con foto e video i partecipanti durante il percorso.

               

              

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna "VisitiAMO il Municipio" per scoprire il palazzo di piazza Unità

TriestePrima è in caricamento