Cronaca

Cosolini incontra i "Volontari Trieste pulita": ringraziamenti e progetti futuri

Cordiale incontro in Municipio tra il sindaco e i volontari che ogni domenica si danno da fare per ripulire parchi e zone della città cadute in degrado per l'inciviltà di qualcuno e la mancanza di fondi del Comune: «Filo diretto con Acegas le prossime volte»

Sono (da sinistra a destra nella foto) Max Tramontini, Alberto Kostoris (il sindaco Roberto Cosolini) Roberto Dubs, Roberto Bartole e Angelo Sorci i delegati e amministratori del gruppo Facebook "Volontari per una Trieste pulita" ad incontrato, il primo cittadino in Municipio, su invito di quest'ultimo.

Un incontro cordiale e all'insegna della gratitudine di Cosolini nei confronti di chi ha deciso di rimboccarsi le maniche per ridare lustro alla città, da qualche tempo vandalizzata dall'inciviltà di chi pensa che in particolare i parchi pubblici siano delle discariche a cielo aperto. Il sindaco ha poi spiegato che darà disposizioni ad AcegasApsAmga in modo da creare un filo diretto per la soluzione del problema a cui i volontari sono andati incontro le scorse domeniche, cioè la rimozione dei materiali ingombranti recuperati nel corso delle attività del gruppo.

Un rapido riferimento poi all'iniziativa lanciata sul web da Paolo Rovis, Ncd/Pdl in Consiglio comunale, che proponeva uno sconto sulle tasse per chi pulisce la città, respinta in primis dal gruppo Facebook stesso: «Teniamo a sottolinere che siamo apartitici e apolitici», hanno spiegato gli amministratori a Cosolini.

Insomma sembra che, dopo le polemiche relative ai controlli effettuati dalla Polizia Locale ai volontari a lavoro in scala Stendhal, ci sia stata finalmente e definitivamente un'apertura dell'Amministrazione pubblica verso chi ha a cuore il decoro e la pulizia della sua città e non chiede niente in cambio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosolini incontra i "Volontari Trieste pulita": ringraziamenti e progetti futuri

TriestePrima è in caricamento