Trasferte annullate, telelavoro, pulizia: le aziende triestine reagiscono all'emergenza coronavirus

Fincantieri, Wartsila e Acegas corrono ai ripari per fronteggiare le disposizioni del ministero e della regione per il contenimento di eventuali contagi. Tuttavia c'è chi si è mosso ben prima che il virus arrivasse in Italia

Trasferte cancellate, telelavoro, norme igieniche severe: solo alcune dell contromisure messe in atto dalle grandi aziende che hanno sede a Trieste per fronteggiare l'emergenza coronavirus annunciata dal governatore Fedriga. Lo stato emergenziale è stato istituito in tutto il Friuli Venezia Giulia dopo i primi contagi in Lombardia e Veneto, ma alcune aziende hanno preso provvedimenti drastici ben prima. 

Fincantieri: "Richiamati i dipendenti da Shangai in largo anticipo"

È il caso di Fincantieri, che ha disposto il rientro immediato del personale operativo a Shangai "nella prima fase del contagio e prima che analogo invito pervenisse dagli organi istituzionali preposti". Secondo quanto si apprende, i dipendenti dislocati in Cina sarebbero rientrati già nella prima metà del gennaio scorso, per poi osservare il periodo di quarantena. Annullate anche le trasferte nei paesi stranieri dove la malattia si era manifestata. Dopo le prime notizie del contagio in territorio italiano, anche in regioni nelle quali opera il gruppo, il personale è stato richiamato a osservare strettamente  le indicazioni dell'OMS e del ministero della salute. L’azienda ha un crisis Management Team dedicato, che tiene monitorata la situazione e aggiorna i dipendenti sulle disposizioni ministeriali. Limitate inoltre le trasferte nelle aree italiane interessate dai provvedimenti dell’autorità, preferendo soluzioni tecnologiche quali video conferenze o call conference per non interrompere le attività. 

Monfalcone e la sicurezza nel cantiere

Secondo una nota dell'azienda, tra gli accorgimenti adottati troviamo anche "Una lettera informativa a tutti i lavoratori, una comunicazione rivolta alle ditte con un questionario da compilare per ogni dipendente sulla provenienza e possibili occasioni di essere venuti a contatto con situazioni di rischio, depliant informativi distribuiti e affissi nel cantiere di Monfalcone". 

In più, a Monfalcone è stata decisa la manutenzione straordinaria dei filtri degli impianti di aerazione e condizionamento della mensa e in tutti i cantieri sono in via di posizionamento i dispenser per l'erogazione di soluzioni idroalcoliche. Aumento della pulizia anche negli altri ambienti comuni, quindi servizi igienici, spogliatoi, aree di ristoro e mense, dove le file saranno evitate con particolari accorgimenti. Azioni di cui si è parlato in un incontro con i rappresentanti della direzione, il sindaco Anna Maria Cisint, gli assessori Luise e Garritani e il direttore dell'Asugi, Antonio Poggiana. 

Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

Wartsila: "Ampliato smartworking"

Anche Wartsila corre ai ripari, specificando che "le attività che presuppongono presenze esterne negli stabilimenti o trasferte di dipendenti, come i corsi di formazione, riunioni e visite, sono state differite". Ampliato inoltre lo smartworking per i dipendenti che già ne usufruivano, e che ora avranno la possibilità di lavorare a distanza per tutta la settimana anzichè per 1 o 2 giorni. "All’interno degli stabilimenti di Genova e Trieste - fa sapere l'azienda - sono operative da oggi ulteriori misure quali il potenziamento delle attività di pulizia e sanificazione dei locali comuni, oltre all’efficientamento dei turni mensa al fine di limitare gli accessi contemporanei dei dipendenti".

ACEGAS: "Sportelli aperti, ma privilegiare telefono e mail"

AcegasApsAmga informa che gli sportelli sul territorio sono regolarmente aperti ma "si invitano in ogni caso i clienti a privilegiare i canali di contatto telefonici e online, recandosi agli sportelli solo in caso di necessità". A questo proposito l'azienda ricorda che, oltre ai servizi on line, sono attivi i numeri verdi 800.237.313 (servizio clienti idrico; da cellulare 199.501.099) e 800.955.988 (servizio clienti ambiente, compreso informazioni sul pagamento del tributo Tari Padova) e la casella di posta elettronica info.ts@acegasapsamga.it".

Per i dipendenti, la multiutility ha attivato un indirizzo mail per scrivere al fine di ottenere informazioni e chiarimenti e sta intensificando tutte le attività di pulizia delle sedi e sportelli. "I dipendenti in stato di gravidanza o che soffrono di immunodepressione - fa sapere ACEGAS -, così come quelli che presentano sintomatologia respiratoria o influenzale, anche lieve, o che sono entrati in contatto con persone che potrebbero avere contratto il virus sono stati invitati a contattare il medico curante per considerare l’astensione dal lavoro. Sempre in via cautelativa, tutti i dipendenti sono stati invitati a ridurre le trasferte verso le aree limitrofe alle zone interessate dai provvedimenti delle Autorità preferendo, quando possibile, riunioni in videoconferenza o telefoniche. I fornitori sono stati invitati ad attenersi alle stesse misure adottate dall’azienda".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento