Cronaca

Wi-fi su tutte le Rive: progetto da 425 mila euro

Dalla Stazione alla Sacchetta ampliamento della rete wi-fi TriesteFreeSpoTS e collegamento a fibra ottica Palazzi e Cccess point

La rete wi-fi gratuita del Comune di Trieste, la TriesteFreeSpoTS, tra circa un anno coprirà, oltre alle numerose aree cittadine e periferiche già attive, anche tutto il percorso tra la Stazione centrale e Campo Marzio sia lungo la direttrice delle Rive, fino all’area della Sacchetta; mentre sull'"asse interno" la copertura "internet" seguirà il percorso di via Trento, Ponte curto, passanto per Cavana e fino piazza Venezia.

Il progetto rientra nei finananziamenti europei nell’ambito dei Piani integrati di sviluppo urbano sostenibile (Pisus): il valore complessivo è di 425mila euro, denominato “Ampliamento rete wi-fi TriesteFreeSpoTS e collegamento a fibra ottica Palazzi e access point” che prevede - come si legge nella determina dirigenziale - «la posa di Access point nelle zone centrali cittadine (percorso turistico-culturale) oltre a prevedere la posa di una rete in fibra per il collegamento dei diversi punti individuati».

La procedura negoziata (lanciata negli ultimi giorni di vita della Giunta Cosolini) procederà con il criterio del prezzo più basso per un importo a base di gara di 341.157 euro più Iva.

Ad oggi il wi-fi gratuito del Comune copre piazza Unità, piazza della Borsa, piazza Hortis, piazza Oberdan, viale XX settembre, piazza Goldoni, il Giardino pubblico, Campo San Giacomo, i Topolini di Barcola, un tratto di viale Miramare, il parco di Villa Revoltella e il giardino di Borgo San Sergio. Sul Carso c’è il wi-fi a Prosecco nel giardinetto pubblico attiguo al parcheggio, oltre a quello di piazzale Monte Re a Opicina. Ci sono poi le aree indoor della Biblioteca civica di via Madonna del mare, l’Emeroteca di piazza Hortis, la Biblioteca Quarantotti Gambini di via delle Lodole, la Biblioteca Mattioni di via Petracco, la Sala Bobi Bazlen di palazzo Gopcevich, il Polo di aggregazione giovanile al ricreatorio Toti in via della Cattedrale e la sala di Esatto in piazza Sansovino.

«Ciascun utente - si legge sul sito Rete civica - ha a disposizione per la navigazione Internet un quantitativo giornaliero pari a 200 mb di volume di dati scaricabili (Navigazione Internet e posta elettronica) per otto ore consecutive. Una volta superata questa soglia la navigazione terminerà e ripartirà dalle ore 0 del giorno succesivo». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wi-fi su tutte le Rive: progetto da 425 mila euro

TriestePrima è in caricamento