Lunedì, 15 Luglio 2024
Alla festa del 12 giugno

Labaro della X Mas a San Giusto, è polemica: "Le istituzioni riabilitano il fascismo"

La lettera è firmata dal presidente Fabio Vallon: "Labari e bandiere dichiaratamente fasciste omaggiate dai rappresentanti locali e regionali e con la presenza dei rappresentanti delle forze armate e di polizia e del Prefetto, che è anche Commissario di Governo per la regione Friuli Venezia Giulia"

Riceviamo dall'Anpi e pubblichiamo integralmente

Le celebrazioni del 12 giugno scorso presso il Parco della Rimembranza a San Giusto hanno svelato il vero significato della festa istituita qualche anno fa dal Comune di Trieste. Non la “Giornata della liberazione della Città di Trieste dall’occupazione jugoslava” ma piuttosto la riabilitazione istituzionale del Fascismo nella sua veste peggiore, e cioè quella dell’asservimento della cosiddetta Repubblica Sociale Italiana all’occupatore nazista e la sua piena e zelante collaborazione nella repressione anti partigiana, alla deportazione ed eliminazione fisica degli ebrei, alle uccisioni ed alle torture degli italiani che si opponevano alla dittatura ed alla guerra.

Non si spiegherebbe altrimenti la presenza alla cerimonia sul colle del labaro della X Mas e delle bandiere della RSI, con tanto di fascio littorio sorretto dall’aquila fascista. Labari e bandiere dichiaratamente fasciste omaggiate dai rappresentanti locali e regionali e con la presenza dei rappresentati delle forze armate e di polizia, del Questore e del Prefetto, che è anche Commissario di Governo per la Regione Friuli Venezia Giulia. Vi è una evidente incompatibilità tra la manifestazione di simboli fascisti vietati dalla nostra Costituzione ed esponenti della Repubblica democratica ed antifascista. La riabilitazione del fascismo e la riscrittura della storia in atto nel nostro Paese è ancora più vergognosa a pochi giorni dal centenario dell’assassinio per mano fascista di Giacomo Matteotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Labaro della X Mas a San Giusto, è polemica: "Le istituzioni riabilitano il fascismo"
TriestePrima è in caricamento