"Bentornato Presidente", Trieste esulta per il ritorno in porto di D'Agostino

Molte le reazioni da parte del mondo politico e dei sindacati, oltre che la soddisfazione espressa da molti cittadini attraverso i social

foto di Fabrizio Giraldi

Zeno D’Agostino vince il ricorso contro l’Anac e Trieste esplode di gioia per la notizia. La sentenza con cui il Tar del Lazio ha accolto la richiesta del manager veronese annulla di fatto la delibera dell’Anticorruzione che aveva decapitato l’Autorità Portuale del capoluogo regionale e lo rimette alla guida del “suo” porto. Per vedere D’Agostino di nuovo nel ruolo di presidente bisognerà però attendere l’esecuzione del provvedimento preso a Roma il 24 giugno scorso e pubblicato solamente a sei giorni di distanza.

Il porto esulta

Nel testo della sentenza si legge infatti che solo dopo l’esecuzione della stessa il numero uno dello scalo giuliano potrà tornare alla sua scrivania. Mario Sommariva, Commissario straordinario e braccio destro di D’Agostino decade automaticamente dalla carica temporanea che aveva assunto dopo la decisione dell’Anac. L’Autorità Portuale parla di “grande soddisfazione” soprattutto in virtù del primo motivo di ricorso “quello nel quale veniva affermata la non applicabilità del divieto di conferire incarichi quando l’Ente che nomina – in questo caso il Ministero ndr – è diverso da quello che aveva nominato D’Agostino quale presidente senza poteri di società partecipata”. 

I dettagli della sentenza

La sentenza del Tar, infatti, smentisce l’Anticorruzione e dà ragione ai legali dell’Autorità Portuale di Trieste. Respinte anche le tesi secondo cui il numero uno dello scalo giuliano esercitava la gestione di Trieste Terminal Passeggeri e la norma sull’inconferibilità. Ribadendo le parole del Tar, secondo cui l’incarico era “legittimo”, l’AdSP sostiene che si può “ricostituire l’assetto organizzativo precedente da subito”.

Le reazioni dal mondo della politica

In seguito alla diffusione della notizia si sono iniziate a registrare le prime reazioni soddisfatte dal mondo della politica. Se alla manifestazione di piazza Unità non aveva potuto partecipare per ragioni istituzionali, Massimiliano Fedriga oggi parla di “sentenza che ha il merito di porre fine a una questione rischiava di generare effetti negativi sul piano della credibilità internazionale del porto”. Per il governatore del Fvg la comunità regionale “ha trovato la forza di compattarsi. L’auspicio è che il porto possa continuare a rappresentare un punto di riferimento per gli investitori nazionali ed esteri”.

Il sindaco Dipiazza e Fratelli d'Italia

“Sono molto soddisfatto - questo il commento a caldo del sindaco di Trieste Roberto Dipiazza – perché in un momento così importante è più che mai determinante avere una guida sicura e forte anche per lo sviluppo del porto vecchio”. Dalla maggioranza arriva la nota di soddisfazione di Fratelli d’Italia: “Potrà proseguire nell’opera di sviluppo del porto di Trieste, negli interessi della nostra città e di tutto il Fvg. Un’ottima notizia” così la segreteria provinciale.  

Debora Serracchiani e Roberto Cosolini

La decisione del Tar “chiude una falla sconcertante che era stata aperta nella governance del porto di Trieste e nell'apparato normativo” queste le prime parole della deputata del Pd Debora Serracchiani. “Con maggiore tranquillità e con più forti motivazioni, ora spetta agli organi legislativi creare le condizioni affinché simili situazioni non si verifichino ancora, né a Trieste né altrove. Il Pd segue con determinazione la strada dell'emendamento ammesso in commissione Bilancio”. Per il Partito democratico la nomina di Zeno D’Agostino è stata la “svolta fondamentale che ha colpito il cuore dell’immobilismo che bloccava Trieste”, questo il commento di Roberto Cosolini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavoratori portuali

La soddisfazione politica ricalca in buona parte la partecipazione alla celebre manifestazione del 13 giugno scorso quando in piazza Unità si erano radunate oltre 3000 persone. Le stesse sigle sindacali, salite fin da subito sulle barricate per difendere il presidente, hanno espresso la loro gioia. Un caloroso “bentornato” è stato rivolto a D’Agostino rivendicando la sentenza alla stregua di una “vittoria dei lavoratori portuali che sono scesi in piazza contro una deliberazione assurda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

  • Malore sott'acqua a Sistiana: 38enne portato a Cattinara in codice rosso

  • Orso bruno avvistato vicino alla ciclopedonale a Draga Sant'Elia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento