Destra Sociale: «Clero e cattocomunisti uniti a favore dell'Islam, noi diciamo basta!»

Luca Chiavegatti (Destra Sociale TS) Ora basta discriminare gli ITALIANI !

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La resistenza individuale o collettiva è un diritto e un dovere, contro gli atti illegittimi di un Governo Democratico.

Quando il Governo/Regime non è più democratico, ma è una subdola dittatura travestita da democrazia, come oggi in Italia e nello specifico quì a Trieste, la rivoluzione è un diritto e un dovere del popolo che esercita così la sua sovranità popolare.

Siamo al limite dell'indecenza, i profughi hanno diritto all'abbonamento del bus, al cellulare, a 35 euro al giorno, ai pasti caldi mentre invece un pensionato che ha lavorato una vita percepisce 520 euro al mese e deve pagarsi tutto.

Destra Sociale TS grida VIA DA TRIESTE migranti e profughi ISLAMICI, sono un pericolo per il nostro territorio per le nostre famiglie per i nostri figli.

Qui invece anche il Clero CARITAS ICS e tutti i cattocomunisti voglioni anche aprire le MOSCHEE con i soldi del POPOLO ITALIANO. NOI DICIAMO NO!

Il passato, l'orgoglio e il patriotismo devono essere dei principi da non dimenticare. 

Destra Sociale TS PRESENTE NOI CI SIAMO, e tutto questo sarà fino a quando uno di noi ci sarà.

Torna su
TriestePrima è in caricamento