Free zone Trieste, D'Agostino: "Evento senza precedenti in Europa"

"Grazie anche a Debora Serracchiani che ha avuto un ruolo importantissimo. Se in Italia ci si divide su tante cose a Trieste continuiamo tutti uniti senza colore politico". La polemica lanciata da Camber? "Un 'no se pol' tradotto in cinese"

"Stiamo facendo affari facendo lavorare le persone con una visione bella e integrata, iniziara da qualche anno e governata dall'amministrazione pubblica. Nuova in Italia ma non intorno al mondo, dove sono i soggetti pubblici che portano avanti l'economia. Non tutti la pensano così, soprattutto nel nostro settore". Lo ha dichiarato il presidente dell'Autorità Portuale Zeno d'Agostino all'inaugurazione di FREEeste, la nuova Free Zone del porto di Trieste a Bagnoli della Rosandra.

L'intervento del sindaco Dipiazza

"Uniti senza colore politico"

Secondo D'agostino "Non ci sono realtà simili a livello europeo, siamo orgogliosi per un lavoro con tutte le istituzioni. Grazie anche a Debora Serracchiani che ha avuto un ruolo importantissimo. Se in Italia ci si divide su tante cose a Trieste non ci stiamo dividendo, continuiamo tutti uniti senza colore politico". "Oggi dimostriamo all'Italia che le cose si possono fare, e velocemente - ha dichiarato il presidente dell'Autorità Portuale.

"Un'area enorme"

"Si prende un'area che esiste già e la si recupera aiutando parzialmente un'azienda, visto che era importante per la Wartsila allocare queste aree. A 10 giorni dall'apertura abbiamo già un magazzino da 25mila metri quadri pieno e si comincia a riempirne un altro da 48mila. Abbiamo altri 75mila metri quadri edificabili e, siccome tra i poteri del presidente dell'autorità portuale c'è quello di creare altre aree penseremo a Trieste 2, 3 e 4".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La querelle con Camber

Sulla polemica con Giulio Camber a proposito di un allarme da Bruxelles sulla Via della Seta (e relativi manifesti in giro per la città), D'Agostino ha detto: "Basta tradurre 'no se pol' in cinese e abbiamo il senso di quei manifesti".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in via Giulia, morto scooterista di 50 anni

  • Covid 19: la Slovenia "declassa" l'Italia a zona arancione

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento