Kipre: concordato in bianco, attesa per 500 lavoratori

Il caso era scoppiato quando Mario e Sonia Dukcevich, soci di maggioranza del Gruppo Kipre e di conseguenza di Principe S.p.A., avevano annunciato che uno dei 5 istituti bancari che avrebbero dovuto sostenere un "oculato piano industriale di crescita" si era ritirato

Confermata dal gruppo Kipre la scelta di un concordato prenotativo per evitare il fallimento. Lo comunica Ansa Fvg, spiegando che sono 500, secondo i dati diffusi della Flai Cgil, i posti di lavoro da salvaguardare all'interno del Gruppo.

Il caso

Il caso era scoppiato nei giorni scorsi quando Mario e Sonia Dukcevich, soci di maggioranza del Gruppo Kipre e di conseguenza di Principe S.p.A., King's SpA e delle altre Società del Gruppo, avevano annunciato, attraverso una inserzione pubblicitaria sul quotidiano Il Sole 24 Ore, la difficoltà del Gruppo dopo che uno dei 5 istituti bancari che avrebbero dovuto sostenere un "oculato piano industriale di crescita" si era ritirato "rendendo vano ogni sforzo". Lunedì la holding, che si riservava di scegliere tra cessione e concordato, ha poi confermato il concordato in bianco ai legali incaricati, a tutela del patrimonio aziendale e degli interessi dei creditori.

Crisi Principe, concordato o cessione: futuro incerto per i 500 dipendenti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

Torna su
TriestePrima è in caricamento