rotate-mobile
Ennesima crisi industriale? / Muggia

Licenziati gli interinali della Tirso, sindacati sul piede di guerra: è sciopero

La Cgil ha comunicato all'azienda che nella giornata di venerdì 10 febbraio verrà predisposto un presidio fuori dai cancelli. "Preoccupante mancanza di certezze per il futuro dello stabilimento"

TRIESTE - Venerdì 10 febbraio la Cgil ha proclamato uno sciopero di otto ore per i lavoratori della Tirso, azienda colpita dal licenziamento di 47 interinali. La motivazione, secondo quanto riporta il sindacato, è "la preoccupante mancanza di certezze per il futuro dello stabilimento, dei posti di lavoro al suo interno". Nel volantino che annuncia la mobilitazione sindacale, proclamata nello stesso giorno in cui, nel pomeriggio, la Regione incontrerà i sindacati, la Cgil afferma di "temere che gli esuberi dei somministrati siano solo l'inizio e che possano colpire anche le lavoratrici e i lavoratori Tirso". "In una provincia segnata da molti esbueri e crisi come la Ferriera, Flex, Principe e Wartsila", la Cgil ha predisposto un presidio fuori dai cancelli dello stabilimento dalle 12:30. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziati gli interinali della Tirso, sindacati sul piede di guerra: è sciopero

TriestePrima è in caricamento