Giovedì, 23 Settembre 2021
Eventi

Ad aprile torna "Le vie delle foto" in un'edizione da record

98 fotografi iscritti e 63 locali coinvolti dalle esposizioni fotografiche. Previsto anche un "contest" e un raduno di appassionati di Instagram

Le Vie delle Foto, tradizionale evento che si svolge ormai da sei anni a Trieste e che prevede esposizioni fotografiche nei locali del centro cittadino, registra un boom di adesioni, con 98 fotografi e 63 locali. L’edizione 2016 è stata illustrata oggi al caffè Eppinger dall’ideatrice e organizzatrice Linda Simeone, viene sviluppata come una mostra fotografica collettiva composta da tante mostre singole e rispetto agli anni passati, quando si svolgeva ad ottobre, si terrà per tutto il mese di aprile.

Il progetto è una sorta di moderno network, che collega tante location diverse. Tornano anche i tour, che accompagneranno triestini e turisti attraverso gli scatti dei protagonisti, con partenza da piazza Unità d’Italia. «Non abbiamo mai avuto un’adesione così grande – ha sottolineato Simeone – nel 2011 quando siamo partiti contavamo 27 fotografi in 27 locali, costantemente Le Vie delle Foto è cresciuto, accogliendo l’entusiasmo dei partecipanti e del pubblico. Quest’anno è stata fatta anche una campagna promozionale in Italia e all’estero, per far conoscere la manifestazione e i risultati sono stati ottimi».

LindaSimeone-2 Ad esporre ci saranno fotografi da New York, Madrid, Svizzera, Svezia Ungheria e da tutta Italia, una mostra internazionale che sta diventando sempre più un punto di riferimento per gli appassionati del settore. Tra le partnership Linda Simeone ha evidenziato la collaborazione con tutte le principali riviste nazionali di foto e a livello locale fondamentale il sostegno di Federalberghi e anche del negozio Wind di piazza Unità d’Italia, dove ogni venerdì pomeriggio nel mese di aprile si potranno prenotare i tour fotografici e trovare anche un punto informativo dedicato.

Le Vie delle Foto avrà anche quest’anno una valenza sociale, come in ogni edizione sarà promossa un’iniziativa benefica, i cui dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane. Spazio nuovamente anche a un contest fotografico, che sarà annunciato sui social, mentre l’8 aprile si terrà anche un Instamet, un raduno di appassionati di Instagram, che potranno documentare tra scatti e tour tutte le caratteristiche dell’evento.

Ma chi espone a Le Vie delle Foto? «Sia amatori che professionisti, ma anche associazioni, aziende, realtà culturali o produttive, come già successo in passato – precisa Simone – Le Vie delle Foto si è rivolto a chiunque ha voluto raccontare qualcosa attraverso le immagini e far parte di questo speciale network cittadino, unico nel suo genere in città e in regione». Le prime inaugurazioni si terranno nei prossimi giorni e saranno annunciate sulla pagina Facebook ufficiale di Le Vie delle Foto. A tutti i partecipanti sarà regalato il libro “Mostrami”, scritto dalla stessa Simeone, un vademecum utile per organizzare una mostra nel modo migliore, seguendo una linea guida e consigli pratici, fondamentali soprattutto per chi è alle prese con la sua prima esposizione. Il volume è in vendita su Amazon. Il sito dell’evento https://www.leviedellefoto.it

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad aprile torna "Le vie delle foto" in un'edizione da record

TriestePrima è in caricamento