menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agenda: Libro " Indignatevi" al Caffe' Teatro Verdi

Viene presentato oggi a ridosso della manifestazione “Se, non ora quando?” il libro “Indignatevi” di Emiliano Bazzanella pubblicato dalla locale casa editrice Asterios nel gennaio 2011.Domenica 13 febbraio alle 12.30 presso il Caffè Teatro Verdi...

Viene presentato oggi a ridosso della manifestazione "Se, non ora quando?" il libro "Indignatevi" di Emiliano Bazzanella pubblicato dalla locale casa editrice Asterios nel gennaio 2011.
Domenica 13 febbraio alle 12.30 presso il Caffè Teatro Verdi l'autore, filosofo e artista visivo triestino, parteciperà all'incontro moderato dalla giornalista Rai Viviana Valente, al quale interverrà la professoressa Anna Vinci del dipartimento di Storia dell'Università di Trieste.

La pubblicazione di Indignatevi, nasce dalla suggestione di un libro appena uscito in Francia che si intitola appunto Indignez vous, caso editoriale francesce scritto da un partigiano di 94 "È certamente un'epoca "degna" di "indignazione", ma bisogna ripensare l'indignazione stessa in modo che essa non diventi un risentimento fine a se stesso, tanto sterile quanto astratto, ma si trasformi in un elemento rivoluzionario, in qualcosa insomma che sia davvero in grado di cambiare le cose"? dichiara Bazzanella?
"In Italia, forse più che in Francia e nelle altre parti del mondo, la "misura è colma", come si suol dire. Ma dobbiamo stare attenti a non accondiscendere troppo ai facili moralismi, peraltro obiettivamente spontanei alla luce dei sempre nuovi scandali che si stanno ormai sormontando l'uno sull'altro. Indignarsi non dev'essere inteso come un esercizio di elitarismo morale, ma deve diventare uno strumento efficace, una vera e propria pratica molto simile alla "cura di sé" degli antichi greci o all'ortopraxia del pensiero ortodosso. Il comportamento "degno" diviene in questo modo un comportamento "bello", estetica ed etica si rinsaldano in un esercizio e in una serie di pratiche che però debbono essere sempre
rinnovate."


Emiliano Bazzanella, triestino classe 1963, alterna i suoi scritti con l'arte visiva, ha partecipato a 4 edizioni della Biennale di Venezia. Di formazione fenomenologica e allievo di Pier Aldo Rovatti, inizia la sua attività saggistica con una monografia dedicata al filosofo francese Vladimir Jankélévitch,, per poi approfondire il pensiero di Heidegger, Husserl, nonché di autori francesi delsecondo dopoguerra quali Derrida, Foucault , Lacan , Maurice Merleau?Ponty, Deleuze e Félix Guattari. Tra i suoi libri: "Echologia", "Fede, echologia e sapere", "Tardocapitalismo ", "Etica del tardocapitalismo".
Asterios Editore è una casa editrice fondata a Trieste nel 1998. Pubblica libri di
sociologia, politica e globalizzazione. Da pochi anni anche poesie, romanzi e libri
per bambini. (www.asterios.it)

.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

social

Come cucinare una carbonara perfetta: la ricetta originale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento