menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la collaborazione tra LILT e Volley Club Trieste

Per diffondere tra e tramite atleti, dirigenti, allenatori, sponsor e familiari la cultura della prevenzione e sensibilizzare sull’importanza di adottare corretti stili di vita

La sezione di Trieste della Lilt, Lega italiana per la lotta contro i tumori, e il Volley Club Trieste hanno dato vita ad una collaborazione per diffondere tra e tramite atleti, dirigenti, allenatori, sponsor e familiari la cultura della prevenzione e sensibilizzare sull’importanza di adottare corretti stili di vita. L’iniziativa è stata presentata alla palestra Cobolli di via della Valle, in occasione dell’allenamento di una delle sei compagini del Vct, presenti anche i vertici regionali di Coni e Fipav.

Uno stile di vita sano

“L’attività fisica è uno dei nostri primi obiettivi, fondamentale per mantenersi in salute, e va promossa insieme ad una buona alimentazione e alla lotta al fumo e all’alcol. Questa collaborazione riveste dunque una particolare importanza per diffondere un messaggio positivo, attraverso giovani promesse della pallavolo in veste di testimonial”, ha detto la presidente della Lilt, Bruna Scaggiante, ricordando che è scientificamente dimostrato, e certificato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, che una costante attività fisica è utile per prevenire molteplici patologie, tra cui quelle tumorali.

Il Volley Club Trieste

“Siamo una associazione sportiva dilettantistica che ha più di 40 anni, una realtà piuttosto importante anche in termini di dimensioni, con oltre 100 tra giocatrici e giocatori, cui si aggiungono tecnici e dirigenti. Pertanto – così il presidente del Vct Stefano Strami - crediamo di poter essere utili e funzionali alla Lilt nel rilanciare il messaggio della prevenzione”. La collaborazione tra Lilt e Volley Club Trieste rientra nell'ambito dell'accordo sottoscritto a livello nazionale tra Lilt e Coni per la realizzazione di programmi e progetti con il prioritario obiettivo di accrescere il benessere della collettività e orientare gli stili di vita incentivando la pratica sportiva.

Un investimento per il futuro

“Sposo appieno questo tipo di iniziative perché avvicinano il mondo dello sport a situazioni che viviamo quotidianamente”, ha affermato il presidente della Fipav regionale, Alessandro Michelli, intervenuto assieme a Giorgio Tirel, del Coni Fvg, e Daniele Zucca, in rappresentanza del comitato territoriale Fipav. “Siamo a disposizione della società per fare fronte comune per diffondere il messaggio che sport e stile di vita sano sono un investimento per il futuro di tutti”, ha concluso Scaggiante. Alla presentazione era presente anche la professoressa Marina Bortul, responsabile Chirurgia, Senologia e Breast Unit dell'Azienda Sanitaria Universitaria Integrata Trieste.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, il Friuli Venezia Giulia rimane in zona gialla

  • Cronaca

    Porto vecchio: variante urbanistica nell'Accordo di programma, sì agli investimenti

  • Cronaca

    Tornano 'Covid free' 15 posti letto a Gorizia, Riccardi: "Segnale positivo"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

  • Arredare

    Letto con box contenitore: modelli, costi e vantaggi

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento