"Aperitivo in musica", appuntamento al Parco Rio Ospo con la banda " Vecia Trieste"

  • Dove
    Parco Pubblico del Rio Ospo
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 20/08/2017 al 20/08/2017
    11.00
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Un momento di aggregazione e socializzazione con le realtà culturali e non che ci circondano. È questo lo spirito dell’evento a ingresso libero “Aperitivo in Musica” proposto all’interno del Parco Pubblico “Rio Ospo” (gestito dal partenariato di soggetti del privato sociale costituito da Interland Consorzio, Querciambiente, Croce del Sud, Associazione Astor Oasi Retriever, Cral Trieste Trasporti in collaborazione con il Comune di Muggia) dall'Associazione Musicale Folcloristica Triestina “Vecia Trieste”. Tutte le domeniche del mese di luglio e agosto dalle 11.00 all'interno del Parco posto all'ingresso di Muggia si alterneranno gruppi musicali folcloristici acustici e non, bande e GuggenBand provenienti da paesi dell’area centroeuropea e dalla realtà locale muggesana che proporranno melodie acustiche in un ambiente particolarmente suggestivo, caratterizzato da un palco che sembra innalzarsi dal mare. Il festival musicale multiculturale che vedrà la partecipazione di prestigiosi complessi musicali della Mitteleuropea provenienti da Germania, Slovenia e Croazia intende coinvolgere i cittadini e i turisti con un evento che si propone di contribuire allo sviluppo della conoscenza e dell’interscambio tra le varie realtà del Friuli Venezia Giulia e i paesi dell’area centroeuropea operanti nei settori della musica e dello spettacolo. Il settimo appuntamento della stagione concertistica domenicale al Parco Pubblico Rio Ospo è fissato per domenica 20 agosto alle ore 11.00 quando sarà di scena proprio la Banda "Vecia Trieste". L’attuale gruppo “Vecia Trieste” è la naturale evoluzione di una formazione bandistica nata nel 1986 che si distingue subito per il particolare timbro sono e per il ritmo e l’allegria delle proprie esecuzioni, che da sempre suscitano una grande partecipazione da parte del pubblico.

Nel 1990, per svolgere un’attività musicale più vasta e coinvolgente, l’assieme viene arricchito da tastiera, chitarra elettrica, basso, fisarmonica e numerose voci, così da conferire maggiore espressività al repertorio, frutto della ricerca dei membri del gruppo, nell’intento di mantenere vive le tradizioni folcloristiche musicali più sentite dalle popolazioni giuliane, istriane e dalmate, senza tralasciare le più belle melodie della musica italiana e internazionale. La formazione è in continua evoluzione e introduce di volta in volta strumenti diversi e nuove voci. Oggi l’organico conta oltre una ventina di musicisti, in grado di esibirsi sia come complesso bandistico che orchestrale.

L'Orchestra Vecia Trieste ha recentemente conquistato il “Premio del Pubblico” con il brano l'inedito “La Pension”, con parole di Alessandro Anselmi e musica di Corrado Moratto elaborata dall'Orchestra Vecia Trieste al Festival dell'Istroveneto “Dimela Cantando” svoltosi tra Muggia, Capodistria e Buie a inizio giugno.

La Banda Vecia Trieste è appena rientrata dalla trasferta a Digne Les Bains (Provenza, Francia), una tre giorni (da venerdì 4 a martedì 8 agosto) nella capitale della Lavanda densa di musica che ha visto la ventina di musicisti triestini impegnata in concerti e sfilate dal mattino alla sera. La compagine giuliana è stata invitata a partecipare all'evento assieme ad una ventina di Marching Band provenienti da Ucraina, Polonia, Ungheria e Francia oltre ad un Gruppo Sbandieratori e ai Bersaglieri di Bergamo. La prima serata ha visto la formazione triestina esibirsi con grande successo davanti a 2000 persone nel locale palazzetto all'interno dell' 8° "Tattoo de La Lavande" (originariamente una forma di musica militare evolutasi in spettacoli più elaborati che coinvolgono teatri, bande e spettacoli musicali) assieme alle altre bande presenti. L'esibizione della Vecia Trieste ha riscosso un notevole sucecsso, ottenendo apprezzamenti sia da parte del pubblico che dalle altre formazioni presenti tanto che gli organizzazione che hanno commentato: "erano anni che cercavamo una banda così... " e hanno rinnovato l'invito alla prossima "Fete de La Lavande" del 2018.

La giornata di domenica ha impegnato la Vecia Trieste in due sfilate lungo l'assolata Promenade principale del paese a cui su richiesta dell'organizzazione si è aggiunta un'esibizione serale nella piazza principale. Lunedì sera, dopo varie esibizioni in centro, alle 21.30 si è svolto il "Corso de La Lavande", una suggestiva sfilata in notturna che ha visto la strada principale illuminata solo da candele e dalle migliaia di luci sistemate sui carri allegorici e i braccialetti luminosi con cui i musicisti hanno adornato divise e strumenti. Una foltissimo pubblico festante e caloroso ha applaudito il passaggio della banda, mentre l'aria profumava di lavanda spruzzata dai carri da cui venivano lanciati al pubblico sacchetti di lavanda essiccata

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Ciaspolade, degustazioni e tour: torna lo SkiBus Fvg per Sappada

    • dal 14 febbraio al 24 marzo 2021
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Il Verdi punta sui “Giovani talenti”: sei concerti con i professionisti del domani

    • dal 30 gennaio al 18 aprile 2021
    • Telequattro
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento