Giovedì, 5 Agosto 2021
Eventi

Inaugurato il festival "Boramata", quest'anno il vento racconta la città in un podcast

Parte la sesta edizione della festa del vento nella città della Bora. Il vento e le girandole raccontano la città. Da oggi online su Spotify la prima serie di podcast turistici dedicati alla città con un narratore d’eccezione: il suo vento

Cosa succede di bello quest’anno a Boramata? È tempo di ripartire e di sperare in venti favorevoli! Fino a domenica 20 giugno ritorna la festa del vento nella città della Bora organizzata dalla Prandicom e dall’Associazione Museo della Bora, in collaborazione con il Comune di Trieste e con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Direzione Centrale Attività Produttive e Turismo. 

La Bora non c’è ma si sente! Una grande anteprima: i podcast di Boramata

Dalla collaborazione tra il Museo della Bora e la Prandicom, con il coinvolgimento del Magazine IES Trieste Lifestyle, è nata l’innovativa serie di podcast “La Bora si sente” ovvero “In giro per Trieste con una guida d’eccezione: la Bora!”. Sulla piattaforma Spotify sarà possibile scaricare le puntate che racconteranno la città partendo proprio dal suo vento così unico e caratteristico. La scelta di puntare su uno strumento di comunicazione in grande fermento come il podcast è nel DNA di Boramata. Infatti nel corso delle sue 6 edizioni, a Boramata si sono sempre sperimentate idee nuove, sia dal vivo che online. Come il giardino di girandole, diventato ormai iconico, dimostrazione di semplice bellezza.

Per Federico Prandi, organizzatore dell’evento, editore del Magazine IES Trieste Lifestyle: “Il podcast, è uno dei canali emergenti di comuncazione che si è consolidato durante la pandemia. La sfida è stata quella di raccontare la città attraverso le parole e i suoni per creare un legame molto più intimo rispetto ad altre forme di comunicazione.”

“La narrazione dei podcast” ha spiegato Rino Lombardi, copywriter e ideatore del Progetto Bora Museum “è nata dalla convinzione che la Bora può essere una straordinaria guida della città, con un linguaggio fresco e coinvolgente Partiamo da un’immaginaria escursione dal Molo Audace per scoprire luoghi diversi di Trieste ed esplorandone storie, episodi e valorizzandone l’appeal. E lo facciamo in compagnia dei triestini per rendere questo racconto ancora più autentico e vero.”

A Boramata verranno presentate le 4 puntate della serie. 

“Bora e meteo”, “La Bora e il mare”, “Bora, Barcolana e Ursus”, “Bora e città”, sono i titoli delle puntate che verranno condivise nel corso dell’estate e che potranno essere ascoltate dai visitatori della città vicini e lontani, nonché, naturalmente dai triestini. Buon ascolto, buon vento! I podcast sono disponibili suSpotify, cercando “Bora Mata” (qui il link)

Un grande classico 1: le girandole in piazza

Non può mancare naturalmente l’installazione-simbolo di Boramata. Ritorna il Giardino di girandole in piazza Unità a disposizione di tutti quelli che vorranno vivere un momento di stupore e meraviglia nel cuore della città. Un momento da vivere in presenza e da condividere come una moderna cartolina, sui social, con l’hashtag #boramata. 

Le girandole sono realizzate in collaborazione con EDILMASTER - La scuola Edile di Trieste: “un’attività concreta, pratica e reale, che ha permesso ai nostri studenti del primo anno del percorso per Operatore Edile di contribuire con entusiasmo all’allestimento di uno dei festival più caratteristici ed identitari della nostra città” racconta il Direttore dell’Edilmaster, Walter Lorenzi. “Questo, come tanti altri laboratori esperienziali a cui partecipano le nostre allieve ed i nostri allievi, sono possibili solo grazie all’indispensabile supporto e alla preziosa fiducia della Regione Friuli Venezia Giulia (ente finanziatore dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale da noi promossi all’interno dell’.A.T. EFFEPI). Attraverso questo approccio didattico volto a moltiplicare le occasioni “dell’imparare facendo sul campo”, riusciamo, ogni anno scolastico, ad offrire ai nostri studenti una moltitudine eterogenea di connessioni di qualità con le tante realtà positive e attive sul territorio locale, come il Museo della Bora di Trieste.

Un grande classico 2: la solidarietà

Insieme alle girandole ritorna naturalmente anche l’asta di beneficenza, che si svolgerà domenica 20 giugno alle ore 11. Sarà infatti possibile acquistare le girandole e quest’anno il ricavato sarà donato ad A.B.C. Associazione per i Bambini Chirurgici del Burlo onlus.

Un appuntamento speciale dedicato al Museo della Bora

Sabato 19 alle 11.00, alle Scuderie del Castello di Miramare all’interno del festival MareDireFare è in programma l’incontro: “A che punto è il Museo del Vento?”. Rino Lombardi, ideatore del progetto del Museo della Bora, farà il punto sul futuro del museo dialogando con il professor Giuliano Gaia, esperto museale, docente all’Università IULM di Milano, nonché ai master del Sole24Ore ed RCS. Il programma completo di Boramata è disponibile su www.museobora.org.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato il festival "Boramata", quest'anno il vento racconta la città in un podcast

TriestePrima è in caricamento