menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Città Fiera, Mercatino Internazionale della Bontà: 14 sorrisi donati a Operation Smile Italia

Ragazzi dal Friuli, dalla Slovenia e dalla Croazia per un giorno imprenditori etici

Grande successo per la 13^ edizione del Mercatino Internazionale della Bontà domenica 13 marzo a Città Fiera. Un appuntamento di festa in grado di far incontrare i ragazzi di diverse nazionalità, ai quali è stata trasmessa l’importanza del valore del rapporto tra etica ed economia per unire aspetti ludici ed educativi. 2.636 euro sono i fondi raccolti quest’anno a favore di Operation Smile che grazie ad essi potrà ridare 14 sorrisi ai bambini meno fortunati.

La scuola che quest’anno si è distinta per la raccolta fondi più alta è stata ISIS Malignani di Udine, seguito dall'ISIS Magrini – Marchetti di Gemona e dalla scuola primaria “Dante Alighieri” di Buttrio.

Ad ospitare l’evento come di consueto il centro commerciale Città Fiera trasformato per una domenica in una grande piazza animata dai giovani studenti intenti a vendere piccoli oggetti realizzati a mano o giocattoli non più usati. I giovani protagonisti hanno suddiviso poi il profitto, raccolto con le vendite, tenendo per se il 70% dei proventi e devolvendo il 30% alla Fondazione Operation Smile Italia Onlus, così come la cifra simbolica di 10 euro necessari per affittare lo spazio espositivo e di vendita.

I fondi raccolti quest’anno serviranno a contribuire alla missione che si è svolta nelle Filippine dal 18 al 28 febbraio e che vedrà impegnati due volontari italiani: Massimo Centili anestesista e Francesco Beltrani infermiere di sala operatoria.

Inoltre anche quest’anno il “Mercatino Internazionale della Bontà” è stato arricchito dalle esibizioni degli  “Ambasciatori Junior”, curate dai ragazzi delle scuole. In sintesi, tutti i partecipanti sono stati chiamati a indossare i panni di “ambasciatori” della propria terra natia, svelandone l’identità e l’ospitalità attraverso balli, canti popolari, proverbi e rappresentazioni teatrali. Anche per la 13° edizione i bambini e ragazzi delle scuole hanno potuto partecipare a numerosi laboratori gratuiti curati da The Groove Factory, scuola di musica del centro commerciale, la Fornacina, studio di ceramica e CafèTV24 per i laboratori di giornalismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento