Venerdì, 22 Ottobre 2021
Concerti

Gli auguri di Buon Natale alla Città di Trieste da parte degli Alpini

L'attuale impegno nel sociale e nella protezione civile del Corpo militare che 100 anni fa affrontò sulle Alpi l'esercito Austro-Tedesco in una sanguinosa guerra di trincea

Domenica 26 novembre alle ore 18.00 si è tenuto al Teatro Lirico “Giuseppe Verdi” di Trieste il tradizionale concerto augurale “Aspettando il Natale con gli Alpini”; si è trattato infatti del quattordicesimo evento benefico organizzato dall’Associazione Nazionale Alpini, Sezione di Trieste Medaglia d’Oro Guido Corsi. Fabio Ortolani, Presidente della locale sezione ANA, ha fatto gli onori di casa ringraziando il pubblico presente e ricordando la natura benefica della manifestazione, con una raccolta fondi che quest’anno andrà a favore di ABC, Associazione Bambini Chirurgici del Burlo Onlus. Ilaria Lucari, anch’essa confermata conduttrice dell’evento, ha presentato i cori alpini e quelli giovanili che man mano si sono proposti sul palcoscenico. Ad iniziare è stato il coro ANA “Nino Baldi” di Trieste, diretto dal M° Bruno De Caro, che si è esibito in canti della tradizione alpina ma anche nella composizione “Luna”, basata su una poesia in dialetto gradese composta da Biagio Marin. Successivamente è salito sul palcoscenico il coro de “I Piccoli Cantori della Città di Trieste”, diretti da Cristina Semeraro, con l’accompagnamento al pianoforte di Alessia Zucca. Il gruppo giovanile, che collabora con il teatro lirico cittadino e che ha tenuto concerti in Italia ed all’estero, ha iniziato con un canto ebraico, al quale sono seguiti brani della tradizione inglese per poi finire con la Tritsch-Tratsch Polka di Johann Strauss (figlio), composizione più volte ascoltata durante i Concerti viennesi di Capodanno. La prima parte del concerto si è conclusa con il coro “Monte Nero” della Sezione ANA di Cividale (UD), diretto dal M° Davide Giacuzzo che ha proposto, seguendo un filo cronologico, alcuni canti alpini della Prima Guerra Mondiale, per poi concludere con la filastrocca popolare “Me compare Giacometo”. La seconda parte del concerto è iniziata con l’esibizione congiunta dei cori giovanile e Senior del Liceo Scientifico “Oberdan” di Trieste, diretti rispettivamente dal M° Roberto Brisotto e dal M° Stefano Klamert. I due direttori si sono alternati alla conduzione, che ha visto il coro impegnarsi in originali arrangiamenti di celeberrimi canti natalizi quali “Stille Nacht” e “Tu scendi dalle stesse” e proporre inoltre applaudite versioni di musica leggera tra le quali “Pensieri e Parole” di Battisti/Mogol, cantato a più voci, e “Luce” della cantante Elisa. Il programma della serata è stato chiuso dal coro “Ardito Desio” della Sezione ANA di Palmanova (UD), diretto dal M° Nazario Modesti. Anche questo gruppo ha proposto canti della tradizione alpina, tra i quali la “Montanara”, per poi concludere con un brano popolare quale “Amici miei”, versione italiana dell’inno cristiano inglese del ‘700 “Amazing Grace” composto da John Newton. Gran finale con i tre cori alpini riuniti ed il pubblico in piedi a seguire “La 33”, Inno ufficiale degli alpini e l’”Inno di Mameli”, recentemente decretato inno ufficiale della Repubblica Italiana. Il concerto ha avuto fine con il suggestivo canto “Signore delle Cime”, composto da Giuseppe de Marzi, e l’augurio degli alpini di un Buon Natale a tutti i presenti ed un arrivederci al prossimo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli auguri di Buon Natale alla Città di Trieste da parte degli Alpini

TriestePrima è in caricamento