Venerdì, 19 Luglio 2024
Sport

Corsa della Bora: aperte le cave di Aurisina per la gara "Family"

Un’occasione per visitare il prestigioso sito di epoca romana nella corsa da 9 km pensata per tutta la famiglia. Tutte le gare termineranno nella finish line di Portopiccolo. Soddisfazione dal sindaco Gabrovec

Le Cave di Aurisina aprono al pubblico in occasione della Corsa della Bora, l’evento di punta del trail running invernale in Italia in programma dal 6 all’8 gennaio, organizzato dall’Asd SentieroUNO. Un’occasione unica per cittadini e turisti di visitare il prestigioso sito di epoca romana, che sarà inserito come tappa in una delle sei gare, la S1 Family, la corsa da 9 km pensata per tutta la famiglia. Una passeggiata che dalla Costa dei Barbari si snoderà lungo un suggestivo anello panoramico con vista sul golfo passando per la vedetta Weiss, le Cave stesse e la torre piezometrica, per rientrare al punto di partenza e finish line di tutte le gare, il Bora Village a Portopiccolo. Duino Aurisina diventa così centro nevralgico del podismo internazionale e accoglierà atleti da 42 nazioni. 

Previsto inoltre un piano della viabilità ridurrà al minimo i disagi alla circolazione viaria e permetterà di fruire il territorio in maniera differente ed ecosostenibile. Nel piano della viabilità è infatti prevista la chiusura della strada Costiera per il tempo della corsa, che permetterà a turisti, concorrenti e cittadini di cimentarsi in una passeggiata panoramica insolita e salutare.

Così ha dichiarato il sindaco Igor Gabrovec: "La corsa della Bora rappresenta una straordinaria opportunità per questo territorio transfrontaliero ed in particolar modo per il comune di Duino Aurisina / Devin Nabrežina che si ritrova così al centro di un evento cresciuto negli anni fino a raggiungere un appeal unico ed eccezionale. L'impronta squisitamente sportiva si apre ad accogliere anche i meno allenati per intrecciare così agonismo e ricreazione alla promozione in chiave turistica a livello internazionale di un territorio unico e tutto da scoprire, per chi giunge da fuori come anche per chi parteciperà “a chilometri zero”, scoprendo ugualmente percorsi inediti e accattivanti".

Per l’assessora al Turismo Marjanka Ban: “È stato un grande piacere poter esaudire il desiderio dell’Asd Sentiero Uno di portare una parte del percorso della corsa Family all'interno di un sito importante come le Cave di Aurisina, in particolare nel bacino dismesso recentemente messo in sicurezza e aperto al pubblico. È stata determinante, in questo senso, la buona volontà della Comunella Jus Nabresina Gemeinde, che ringrazio”.

Così il vice sindaco Mitja Petelin, che parteciperà a una delle gare non competitive: “Sarà la mia prima gara podistica dopo 12 anni di stop a causa di un incidente, non vedo l'ora. Sono entusiasta del programma e ancora prima dell'idea stessa della Corsa: è un evento che promuove contestualmente il territorio e i valori dello sport, quelli del sacrificio e del fair play. E' anche una modalità di turismo "slow", ma fatta di corsa”.

L'evento è sostenuto dalla Regione Fvg e Promoturismo, Aics, i Comuni di Trieste, Nova Gorica, Duino Aurisina - Devin Nabrežina, San Dorligo della Valle – Dolina, Sgonico – Zgonik, Monrupino - Repentabor. Un evento in collaborazione con Coni, Fidal, Trieste Atletica e Wwf. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corsa della Bora: aperte le cave di Aurisina per la gara "Family"
TriestePrima è in caricamento