Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

"Trionfo di cruditè e vini sloveni" a Portorose

Sabato 9 Luglio, sulla terrazza del Boutique Hotel Marita, cena di gala "Saluti d'estate"

Portorose perla della riviera istriana è da sempre luogo di vacanza. La sua posizione, il suo clima mite cullato dalla brezza proveniente dalle settecentesche saline di Sicciole, la rendono meta prediletta per brevi o lunghe vacanze sempre all'insegna del relax e dei piaceri della tavola.
Stazione balneare per eccellenza della piccola costa slovena, con la riapertura del Palace Hotel in splendido stile Art Nouveau, vero e proprio gioiello del "Porto delle Rose" ha incominciato a rivivere gli antichi fasti di raffinata località turistica.

A pochi metri dall'hotel Metropol che domina con la sua mole la baia e vicino al mitico Casino sorge ristrutturato da pochi anni: Boutique Hotel Marita 4 stelle dal gusto moderno che punta tutto il suo fascino sull'accoglienza e la comodità.
Sabato 9 Luglio sulla sua terrazza panoramica la stagione estiva si è aperta con una cena di gala "Saluti d'estate".

Arrivo a Portorose, questa volta un pò in anticipo. Ho giusto il tempo di dare un'occhiata all' hotel e accorgermi che la struttura e il personale sono deliziosi. Mi rinfresco e poi su in terrazza, alle 20.30 la festa ha inizio.
Mi  guardo intorno e subito vengo accolto da una bollicina bella gelata della Stiria, lo Chardonnay met. Charmat di Jerusalem Ormoz.
Nina, collaboratrice della Maison, mi accoglie con un affascinate sorriso indicandomi il posto nel tavolo che mi è stato riservato. C'è un brulichio di camerieri che magistralmente diretti dal Maître Sandi e dal suo braccio destro Kristian stanno ultimando la scenografia.
I tavoli sono rotondi come su una nave da crociera, la mise en place impeccabile.
Mi accomodo; davanti ai miei occhi il mare, dietro il buffet, intorno il tramonto.
Che meraviglia.

Le sinuose movenze di una danzatrice misteriosa introducono il buffet, un trionfo di ogni ben di Dio che il mare può regalarci. Ostriche e dondoli, salmone marinato all'arancio, tartare di tonno al lime, carpaccio di branzino, cocktail di gamberoni, insalata di mare; tutto crudo e preparato a regola d'arte. La qualità è altissima, il piacere altrettanto.
Sembrerò goloso ma mi alzo un paio di volte a riassaggiare ostriche e dondoli; al mio ritorno, il calice è di nuovo pieno. Così si fa. Grande professionalità, non c'è che dire.

Dopo il tramonto la scena cambia. Si accendono le candele e il sole lascia posto alla luna che illumina fiocamente un cielo stellato.

Arriva il primo, fusi istriani con granchio reale abbinato alla Ribolla della Goriska Brda di Quercus e poi il filetto d'orata con brandy e succo d'arancia accompagnato dalla Malvasia di Santomas annata 2014.
La musica è live, discreta e bene eseguita sempre quasi sottovoce.
Non poteva mancare il dessert: tortino ripieno di cioccolato. A cosa lo abbiniamo? Uno sguardo al Maître e ci capiamo al volo... mi coccola con un Zacapa XO. Al sigaro ci penso io. In terrazza non disturbo nessuno in fondo e  un buon toscano originale, il mio preferito, è quello che ci vuole.

Si siede vicino a me Davor Zuvela, marketing manager e tra gli organizzatori.
Parliamo del suo lavoro e di quanto sia bella Portorose. Mi congratulo per l'ottima realizzazione dell'evento augurando al Boutique Hotel Marita e a tutto il suo staff "150 di queste estati".
E' tardi ma oggi non ho voglia di dormire... Portorose by night arrivo.
 
Il vino è emozione.

Docet G.Lescovelli

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trionfo di cruditè e vini sloveni" a Portorose

TriestePrima è in caricamento