Sabato, 25 Settembre 2021
Cultura

Lo Spettacolo di Giuseppe Giacobazzi al Politeama Rossetti

L'artista emiliano si racconta in "Un po' di me (genesi di un comico)" Il pubblico del Politeama Rossetti ha calorosamente applaudito l’esibizione del comico emiliano Giuseppe Giacobazzi; dopo essere stato lanciato dalla trasmissione televisiva...

L'artista emiliano si racconta in "Un po' di me (genesi di un comico)"

Il pubblico del Politeama Rossetti ha calorosamente applaudito l'esibizione del comico emiliano Giuseppe Giacobazzi; dopo essere stato lanciato dalla trasmissione televisiva "Zelig" ed essere reduce dal successo teatrale dello scorso anno con lo spettacolo "Apocalypse", Giacobazzi ha presentato ieri 5 maggio 2014, nella sala "Assicurazioni Generali" del Teatro Stabile Triestino, il suo nuovo spettacolo - unica recita - dal titolo "Un po' di me (genesi di un comico). Il pubblico ha potuto godere di due ore filate di monologo da parte del bravo Giacobazzi il quale, anche attraverso frequenti scambi di battute con i presenti, ha parlato della sua vita: dalla sua infanzia tra le campagne di Alfonsine e Lugo di Romagna (Ravenna) fino allo scioccante trasferimento nella "metropoli" Bologna; dalle scorribande in motorino per le strade del capoluogo emiliano ai fantastici e fantasiosi discorsi con gli amici del bar; dalle disavventure automobilistiche in Italia ed all'estero agli innumerevoli effetti collaterali del Viagra. Non è mancato nello spettacolo, leggero e mai volgare, il lato drammatico (con qualche risvolto comico, però), quando l'artista ha raccontato le vicissitudini che lui, ma soprattutto sua moglie, hanno dovuto superare per mettere al mondo la loro bambina, Arianna, nata il 4 marzo 2013. Nel finale il comico ha dimostrato anche di saper cantare, interpretando con passione il suo pezzo preferito: il pubblico si aspettava la canzone di qualche cantautore bolognese ed invece Giacobazzi ha chiuso lo spettacolo intonando "Il cielo" di Renato Zero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo Spettacolo di Giuseppe Giacobazzi al Politeama Rossetti

TriestePrima è in caricamento