menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Trieste arriva il Campionato Interregionale di Danze Storiche

Prologo in abito storico il 25 maggio al Caffè San Marco e domenica 26 i ballerini competeranno in abito d'epoca.

 I Campionati si svolgeranno sabato 25 maggio dalle ore 16:30 con gli obbligatori in abiti moderni e domenica 26 maggio dalle ore 14:30 alle 18 con le danze d'insieme e gli assoli (in abito d'epoca) presso la Sala Beethoven dell'Associazione Culturale Friedrich Schiller in via Coroneo, 15. Gareggeranno ballerini da tutto il Nord Italia: Venezia, Castelfranco Veneto, Milano e, ovviamente i padroni di casa: i membri di Trieste Ottocento. Sarah Ovan, presidente dell’associazione VeneziaOttocento, impegnata nella danza storica in territorio veneziano, è una delle ideatrici alla testa dell’organizzazione dei Campionati Nazionali assieme ad AEM Danza, diretta da Anna Mastrangelo (Roma) e Harmonia Suave, diretta da Carla Favata (Palermo). Con la preziosa collaborazione di Trieste Ottocento, le associazioni promotrici hanno reso l’idea realtà, sotto il patrocinio di FIDS, MIDAS, del Comune di Trieste e della Federation Francaise de dance.

La giuria sarà composta da membri d’eccezione provenienti da Oltralpe, tra cui spicca il Maestro Arnaud Degioanni, Presidente di Carnet de Bals. I finalisti interregionali della sede di Trieste e di Palermo parteciperanno poi alle finali a Parigi, dove verranno decretati i vincitori a livello nazionale ed europeo.

La città di Trieste è stata scelta per ospitare i Campionati grazie all’intensa attività associazionistica e artistica nell’ambito della danza storica, sempre più praticata e apprezzata negli ultimi anni, svolta nel capoluogo giuliano. In particolare si nota un crescente interesse per le danze del XIX secolo e le associazioni che propongono questa attività registrano una crescita costante.

"Il nostro obiettivo - dichiara Sarah Ovan, Presidente di VeneziaOttocento - è quello di far conoscere la danza storica in Italia". "Questo campionato rappresenta solo il primo passo di un percorso che, andando avanti nel tempo, speriamo possa portare a un'emancipazione della danza storica così com'è stato per la Francia".

“La danza dell’ottocento ha un fascino particolare”, aggiunge Marisol Cozzi, Presidente di Trieste Ottocento “e non è un caso che proprio a Trieste, con la sua storia particolare, l’aspetto artistico e culturale di queste danze sia sempre più apprezzato.” Quadriglie, polke, valzer e mazurke ballati in abiti d’epoca filologici, con passi storicamente corretti studiati nei minimi dettagli, animano sempre più spesso i vari eventi cittadini. Il fascino d’altri tempi, insieme ai valori che li caratterizzavano, oggi sembrano attuali più che mai.

A conferma di tutto ciò, VeneziaOttocento e Trieste Ottocento offriranno un assaggio di cosa volesse dire la danza in epoca Vittoriana. La sera di sabato 25 maggio alle 21 avrà infatti luogo un ballo in abito storico all'Antico Caffé San Marco, al quale il pubblico potrà accedere liberamente per immergersi nella festosa atmosfera di un evento sociale del 1860.

L’evento sarà aperto al pubblico previa prenotazione e fino a esaurimento posti. Si raccomanda un abbigliamento formale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

social

Cucina di mare: la ricetta delle canocie in busara

social

Festa della Donna: le idee regalo per sorprendere chi ami

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Addio a don Lorenzo Boscarol, diocesi isontina in lutto

  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento