menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Festa del dolce tipico": inaugurata la kermesse in piazza Sant'Antonio: subito boom di affluenza

Per quattro giorni, dal 5 all'8 marzo 2016, nella centralissima Piazza S. Antonio a Trieste con orario 9-21 e ingresso libero, sarà un tripudio di dolcissime proposte, rigorosamente artigianali e di squisiti e golosi ingredienti di qualità

Grande affluenza fin dalle prime ore di apertura per la Festa del dolce tipico, manifestazione amatissima dai Triestini il cui successo si rinnova ormai da 16 edizioni. Inaugurata stamane alla presenza dell'Assessore comunale allo Sviluppo ed Attività Economiche, Edi Kraus, la parata di dolci golosità e specialità tipiche dolciarie locali e da tutta Italia e dall'estero torna, dopo l'enorme successo della passata edizione, che aveva registrato 50mila presenze nell'arco di quattro dolcissime giornate, con una vasta selezione di dolci tipici locali e regionali. Dai più semplici, ma di grande effetto e gusto, ai più originali. Da quelli tradizionali alle nuove creazioni dei maestri pasticceri. Dalle torte ai cocchetti fino ai dolci stagionali. Quella di quest'anno, come promesso dagli organizzatori, la Flash Srl, è un'edizione ancora più ricca e ampliata rispetto alle precedenti. E, considerata la particolare concomitanza, non mancheranno nemmeno nel 2016 delle specialissime sorprese dedicate alla Festa della Donna. Per quattro giorni, dal 5 all'8 marzo 2016, nella centralissima Piazza S. Antonio a Trieste con orario 9-21 e ingresso libero, sarà insomma un tripudio di dolcissime proposte, rigorosamente artigianali e di squisiti e golosi ingredienti di qualità. A ospitare l'evento, già amatissimo dai Triestini e dai numerosi turisti presenti in città, èun'accogliente tendostruttura dove trova posto una decina di selezionatissimi espositori: sceltissimi maestri pasticceri, locali, italiani e internazionali, offriranno al pubblico la possibilità di conoscere e gustare le proprie dolcissime e sfiziose preparazioni.

Si andrà dai dolcetti ungheresi ai dolci tipici provenienti da tutta Italia (Piemonte, Lombardia, Umbria, Veneto e Friuli Venezia Giulia), protagonisti di una gustosissima esposizione per i palati più golosi. Particolare spazio verrà riservato naturalmente alle tipicità Triestine e regionali: putizze, presnitz, pinze, gubane, gubanizze, strudel,palacinke, colombe, uova di Pasqua, titole e altri dolci pasquali e di stagione - come le gustosissime torte Mimosa dedicate alla Festa della Donna - esalteranno la vasta produzione locale. Particolarmente coinvolti saranno infatti i produttori e le attività artigianali provinciali, rappresentati da Cadenaro e Bon-Bon & Chocolate, nella filosofia della conservazione e valorizzazione delle tradizioni locali e dei prodotti e ingredienti di alta qualità a chilometro zero. Del resto, la filosofia vincente da sempre alla base della rassegna espositiva è appunto quella puntare sulla qualità dei produttori invitati che fanno della passione e della volontà di ricerca i due ingredienti principali delle loro ricette.

Ad arricchire ulteriormente l'evento, non mancheranno poi come ogni anno i laboratori, le esposizioni, le degustazioni e gli incontri con esperti del settore con nuove e interessanti proposte sull’arte della finissima pasticceria. Nei quattro giorni di apertura, la struttura ospiterà importanti momenti di approfondimento didattico e culturale e una particolare attenzione sarà rivolta ai bambini. I più piccoli visitatori della kermesse infatti potranno partecipare a varie mini lezioni tenute da maestri pasticceri, assistere alle istruttive fasi della preparazione e lavorazione artigianale dei dolci e potranno degustare le golosissime creazioni appena sfornate. Ad un pubblico più adulto saranno invece rivolti percorsi degustativi dedicati a prodotti delle varie regioni d’Italia. E, in occasione dell'8 marzo, sono previste poi speciali sorprese e omaggi per tutte le Donne.

Con questa manifestazione ormai tradizionale – ha detto al taglio del nastro l'assessore comunale allo Sviluppo ed Attività Economiche, Edi Kraus – apriamo una ricca stagione turistica caratterizzata da eventi che, a partire da quelli primaverili e pasquali, fanno sì che la città diventi sempre più interessante e attraente sia per i Triestini che, soprattutto, per i sempre più numerosi turisti presenti in città in questo periodo dell'anno”.

Forti di un successo che si ripete da 16 edizioni, a dimostrazione dell'affetto e dell'attesa da parte dei Triestini per questo evento, torniamo quest'anno – spiegano gli organizzatori di Flash Srl – con un'edizione ricca di novità che intende rilanciare la tradizione dolciaria locale rappresentata da due produttori triestini (Cadenaro e Bon-Bon & Chocolate) unendola, in un dolcissimo mix che vuole incontrare il gusto di tutti, a quella nazionale ed estera. Oltre alla produzione locale, abbiamo puntato infatti sui dolci tipici delle altre regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Umbria e Veneto), con una toccata ai Taralli amalfitani, ed esteri (da Ungheria – un'affezionata e costante presenza – e Belgio). Tra le novità, la presenza di un'azienda veneta specializzata nella produzione di Uova Pasquali che proporrà una vasta selezione di uova di cioccolato di altissima qualità di varie grandezze e realizzate anche su misura. E, per la prima volta in Italia, dal Belgio, i “Nasi di Gent”, a base di estratto di resina di acacia e lampone. Non mancherà infine il dolce tocco del cioccolato tipico di Perugia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento