menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto e gallery di Giovanni Aiello

Foto e gallery di Giovanni Aiello

Colori, divertimento e inclusione: la "Festa d'Estate" di ANFFAS (FOTO)

Oltre 140 persone hanno partecipato oggi alla Festa d'Estate dedicata alle persone con disabilità seguite dalla Cooperativa Sociale Trieste Integrazione, a Marchio Anffas. Intervenuto anche l'assessore alle Politiche Sociali Carlo Grilli

Oltre 140 persone hanno partecipato oggi alla Festa d'Estate dedicata alle persone con disabilità seguite dalla Cooperativa Sociale Trieste Integrazione, a Marchio Anffas. È successo oggi, 5 giugno, alla Polisportiva di Opicina, dove gli operatori hanno dato vita a una colorata giornata, al termine del programma di attività invernali, all'insegna dell'inclusione, con gare di cucina, canto, bocce e perfino un DJ Set con il simpatico Dj Zippo. Presenti il Presidente della Cooperativa, Giandario Storace, L’assessore alle politiche sociali Carlo Grilli e Luigi Leonardi responsabile del servizio strutture ed interventi dell’area disabilità del Comune di Trieste.

Allegria e riflessione

“Da due anni – ha dichiarato il presidente Storace - celebriamo questa giornata di allegria, giochi ma anche riflessione su cos'è un centro diurno, dove si fanno riabilitazione e attività ricreative ma soprattutto si crea una famiglia. Mai come oggi si può percepire il senso di questa comunità, fatta di una trentina di operatori con 75 utenti più tutti i loro familiari. Ora il percorso di vita è aumentato in modo esponenziale per queste persone e molti si ritrovano orfani o con genitori che non possono occuparsi di loro”. 

La Cooperativa Sociale Trieste Integrazione

Oltre al centro diurno in via Cantù, la cooperativa gestisce anche un centro di formazione professionale in via Monte San Gabriele che forma figure assistenziali. Da due anni, inoltre, portano avanti un'esperienza (tra le prime in Italia) in cui alcuni gruppi di persone disabili convivono in sette appartamenti integrati nel tessuto cittadino e coordinati da un assistente familiare.

Le associazioni

Come ha ricordato Marinella Gilli, responsabile amministrativa e “factotum” della Cooperativa, “diverse associazioni hanno partecipato (alcune a titolo volontario) all'evento. Tra queste la società velica Barcola e Grignano e l'Associazione Benessere, che collabora stabilmente nelle attività motorie del centro diurno. Per la pet therapy dobbiamo invece ringraziare l'associazione volontaria Alpe Adria per la Solidarietà. Tutte sinergie che permettono ai nostri utenti di vivere un'esperienza di inclusione nella società e nel territorio”.

L'assessore Grilli

La sinergia più importante è forse quella con il Comune di Trieste, in rappresentanza del quale è intervenuto anche l'assessore Grilli, che ha dichiarato: “Con Anffas stiamo facendo un lavoro incredibile, sono stati tra i primi che negli anni 70 hanno creato un percorso per persone con disabilità. Hanno saputo rinnovarsi e oggi hanno un gran numero di servizi. Per noi è importante essere con loro, ho visto crescere molti di questi ragazzi, alcuni dei quali sono diventati anziani”.

“Proprio per loro – ha prescisato poi l'assessore - abbiamo creato il centro per disabili anziani (oltre i 65 anni) in collaborazione con Pro Senectute. Queste persone non hanno copertura finanziaria e infatti il progetto è innovativo a livello nazionale. Un utente oggi mi ha ringraziato di persona, loro non guardano alle cariche pubbliche ma vedono qualcuno che lavora per aiutarli: questa è la cosa più bella e gratificante del mio mandato. La mia presenza qui oggi è doverosa ma soprattutto piacevole”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento