Amache vietate: flashmob di protesta a Barcola

Arriva la protesta contro il divieto di riposare in amaca: un flashmob previsto per sabato 20 luglio alle ore 18.00 nella pineta di Barcola. La protesta goliardica nasce dopo la multa di 300 euro ricevuta ieri da un turista austriaco per aver appeso un'amaca tra il secondo e il terzo topolino, comportamento vietato dal regolamento per il verde pubblico. Una notizia che ha destato scalpore e che ormai sta approdando agli organi di stampa nazionali.

L'evento si chiamerà "Tutti in Amaca" e il suo obbiettivo è "rivendicare il diritto al pisolino a Barcola cullato dal dondolio di un'amaca". Gli hashtag dell'iniziativa sono #amachelibere #disobbedienzacivile. È stato realizzato un evento facebook e al quale in poche ore hanno già aderito 50 persone. Gli organizzatori "si augurano quindi la presenza di almeno un centinaio di disobbedienti civili in amaca" e parlano di un evento Facebook a cui avrebbero aderito 50 persone in poche ore ma al momento (ore 13 del 19 luglio) non risulta alcun evento sulla piattaforma social. 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Gran p..anada

  • Se esiste un regolamento non vedo perché non rispettarlo; gli alberi di Barcola stanno a malapena in piedi soffocati come sono dal cemento, esser trattati come dei pali di sostegno per appenderci l'amaca non mi sembra civile. Se la città diventa turistica che i turisti spendano i soldi per dormire negli hotel, non che improvvisino accampamenti dove più aggrada loro. Verrei vedere un turista a metter un'amaca tra gli alberi del Ringstraße di Vienna, tra i tigli di Berlino o sulle palme della Croisette.

    • El Ringstrasse non xe i Topolini. Negli equivalenti dei Topolini a Vienna, se vedi robe che i vigili urbani de Trieste diventeria mati. I metteria multe de 500-3500 euro. Semo molto più liberi qua a Vienna che a Trieste redenta e rovinada.

  • Magari un poco più de elasticità e bonsenso nell'aplicar la lege saria più sagio. No so se el tipo ghe ga risposto mal, ma magari solo avisarlo saria stado meio visto che stemo diventando una cità turistica

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna "Castelli aperti": un viaggio nel tempo tra 17 manieri

    • dal 5 al 6 ottobre 2019
  • Muja Buskers Festival: gli artisti di strada nel segno di Leonardo (VIDEO)

    • dal 23 agosto 2019 al 25 agosto 2020
  • “Abbi cura di me Tour”, Cristicchi torna sul palco del Rossetti

    • dal 14 settembre al 18 dicembre 2019
    • Politeama Rossetti
  • Tutti a Capodistria per l’XI edizione di Dolce Istria

    • Gratis
    • dal 28 al 29 settembre 2019
    • Capodistria
Torna su
TriestePrima è in caricamento