Eventi

Fuochi epifanici: al via seime e pignarui nel Goriziano

I tradizionali falò, retaggi di un antico mondo pagano, da cui si traggono spesso le previsioni per il nuovo anno. Tra seime e pignarui ecco alcuni dei principali appuntamenti

Un'altra "fiammeggiante" Epifania si prepara in Friuli Venezia Giulia con i tradizionali falò, retaggi di un antico mondo pagano, da cui si traggono spesso le previsioni per il nuovo anno. Tra seime e pignarui ecco alcuni dei principali appuntamenti nel Goriziano, quasi tutti il 5 gennaio, la vigilia dell'epifania.

I primi falò saranno a San Pier d'Isonzo alle 16:30, nell'orto sinergico di via Montes, A Turriaco, a Vermegliano e a Redipuglia le seime saranno accese alle 18 di oggi, 5 gennaio, la vigilia dell'Epifania. Alle 20, invece, la Seima de la barca a Pieris. A Gorizia, in località Casermette, il falò sarà acceso alle 19. Stessa orasarà accesa la casera a Grado, in località Punta Longa, alle 18:30 a Fossalon. Altri appuntamenti da segnalare il pignarul di Mossa (alle 18), Ruttars di Dolegna del Collio (19), Capriva (la Fugarela alle 18), Mariano (19), Corona e Cormons (entrambi alle 17). Domani, alle 17, sarà acceso il fuoco nel campo da baseball di Staranzano, mentre a Gorizia, alle 18, ci sarà il tradizionale arrivo della Befana che si calerà dal campanile di Campagnuzza 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fuochi epifanici: al via seime e pignarui nel Goriziano

TriestePrima è in caricamento