rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
L'evento commemorativo

Giorno del Ricordo: oltre 20 appuntamenti culturali, torna "Magazzino 18"

La cerimonia il 10 febbraio, fino a marzo mostre, concerti, spettacoli, conferenze. Sardos Albertini: "Salto di qualità per la nostra cerimonia: dopo la visita dei due presidenti, alla foiba di Basovizza ormai non si rende omaggio solo agli infoibati italiani ma anche a quelli sloveni e croati"

La solenne cerimonia venerdì 10 febbraio, oltre una ventina di eventi culturali, il ritorno dello spettacolo "Magazzino 18" al Rossetti con biglietti gratuiti per gli alunni delle scuole, concerti e mostre: questo e altro in programma per il Giorno del Ricordo 2023. Un ricco calendario che culminerà con la cerimonia commemorativa del 10 febbraio alle ore 10:30 al monumento nazionale della Foiba di Basovizza alla presenza delle autorità civili, militari, religiose e dei rappresentanti del Comitato per i Martiri delle Foibe e delle associazioni che aderiscono al programma. Poco prima, alle 9.30, è prevista la deposizione di una corona d’alloro congiunta da parte di Regione FVG, Prefettura e Comune di Trieste alla Foiba n.149 di Monrupino.

La giornata è stata istituita nel 2004 in memoria delle Vittime delle Foibe, dell’Esodo Istriano, Fiumano, Giuliano e Dalmata e delle vicende del confine orientale. Il programma è stato presentato dall'assessore comunale con delega alla Cultura Giorgio Rossi, insieme al presidente dell’ANVGD Renzo Codarin, il presidente della Lega Nazionale Paolo Sardos Albertini, la vicepresidente dell’Unione degli Istriani Nelia Verginella, il direttore dell’IRCI Piero Delbello e la curatrice dei Musei storici Anna Krekic.

"La cerimonia alla foiba di Basovizza ha ormai acquisito il ruolo di cerimonia clou tra quelle che vengono celebrate in tante località d'Italia, a Roma ma non solo, nel Giorno del Ricordo" ha dichiarato il presidente della Lega Nazionale Sardos Albertini, precisando che "ormai stiamo assistendo a un salto qualitativo: da punto di riferimento a livello nazionale sta diventando riferimento di qualcosa di più: dopo la visita dei due presidenti, alla foiba di Basovizza ormai non si rende omaggio solo agli infoibati italiani ma anche a quelli sloveni e croati, le tre categorie che hanno vissuto assieme questa tragedia e il dramma di quanto successo a fine guerra. Quell'omaggio reso dai due presidenti si rinnova necessariamente ogni anno". 

Nel giorno della cerimonia la Lega Nazionale mette a disposizione di pullman che partiranno alle 9 del mattino da piazza Oberdan per raggiungere la Foiba di Basovizza. Per prenotare i posti bisogna contattare la Lega Nazionale, che ha anche acquistato per gli studenti delle scuole superiori 260 biglietti per lo spettacolo "Magazzino 18" di Simone Cristicchi, nell'anno del suo decennale (giovedì 9 febbraio alle 20:30). Allo spettacolo saranno inoltre presenti una quarantina di studenti provenienti da Borgo Hermada – Terracina ed ospiti della Lega Nazionale sempre nell’ambito del progetto “Le Tracce del Ricordo”.

Tra gli altri eventi in programma si segnala la mostra "In esilio. Atmosfere e propagande... diverse", che esporrà al Civico Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata dei documenti relativi alle differenti propagande a cui erano esposti gli esuli giuliano-dalmati tra il 1946 e gli anni ’50. Una mostra allestita da Piero Delbello e curata dell’IRCI, Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata, con inaugurazione alle 17:30 di giovedì 9 febbraio in via Torino 8. Gli eventi continueranno fino al 10 marzo e includono anche visite guidate al Magazzino 18 in Porto Vecchio. Il programma completo sul sito del Comune di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno del Ricordo: oltre 20 appuntamenti culturali, torna "Magazzino 18"

TriestePrima è in caricamento