Domenica, 17 Ottobre 2021
Eventi

Hangar Teatri: svelati i titoli della “Stagione di Mondo Nuovo” 2021 - 2022 (prima parte)

In data 28 settembre 2021 si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della prima parte della stagione 2021 — 2022 di Hangar Teatri “Stagione di Mondo Nuovo” organizzata in collaborazione con il Teatro degli Sterpi, grazie al sostegno del Mibac e della Regione Fvg

“Stagione di Mondo Nuovo” è il titolo che il gruppo di Hangar Teatri ha voluto dedicare alla nuova Stagione. Dopo due anni difficili per l'intero settore culturale, Hangar Teatri riparte e, forte della collaborazione con il Teatro degli Sterpi, lo fa aprendo le porte a un Mondo Nuovo. 

Dalle parole di Marco Palazzoni “sentiamo fortemente di vivere in un periodo chiave di cambiamento, alcune cattive abitudini consumistiche non sono più sostenibili mentre alcuni antichi valori necessitano di essere riscoperti e integrati con le esigenze e le conquiste della modernità. Viviamo in tempi caotici in cui può essere molto facile confondersi o addirittura perdersi, ma le difficoltà ci stanno anche plasmando, acuiscono le esigenze e ci schiariscono la via. Per questo abbiamo scelto “Mondo Nuovo”: è il nostro impegno quotidiano, il nostro mantra artistico da ripetere ad libitum insieme al pubblico.” 

La programmazione si compone di eventi di teatro, musica e danza e vede avvicendarsi artisti internazionali, italiani e locali. Fino alla fine dell'anno sono previsti più di 30 eventi tra spettacoli di prosa, concerti e incontri divulgativi di poesia e arte, la seconda parte della Stagione andrà da gennaio alla fine di aprile 2022.

Ad aprire la stagione mercoledì 13 ottobre alle ore 20:30 sarà “Trip” di e con Marco Palazzoni, una nuova “creazione Hangar Teatri”, in collaborazione con il CUT Trieste. Un progetto che vuole dare inizio a un percorso artistico firmato Hangar Teatri che muta, si sviluppa e migliora costantemente. In “Trip” il protagonista si perde in un viaggio esperienziale nell'inferno della sua anima. A evocarne i dolori e gli amori saranno cinque personaggi dell'Inferno dantesco in uno spettacolo-performance che accosta i Canti di Dante alle visioni di un 30enne. Ad accompagnare l'attore Marco Palazzoni in questo viaggio ci saranno le surreali live visuals di Francesco Scarel e le penetranti composizioni live di musica elettronica di Mattia Piani. Rispetto alle passate Stagioni, Hangar Teatri si è posto una nuova sfida: aumentare le repliche dei propri spettacoli da 3 a 5, lo spettacolo infatti andrà in scena fino a domenica 17 settembre.  

La seconda “creazione hangar teatri” della Stagione, prevista per l'inizio di dicembre è “Una storia (non troppo semplice)” di e con Valentina Fiammetta Milan. Violetta Valcampo, una ragazza di 33 anni originaria della provincia di Milano, scompare nel nulla dalla stazione di Mestre. Sul caso indaga Virginia Moore, un'investigatrice che da qualche tempo conduce una trasmissione televisiva dedicata alle persone scomparse. Analizzando gli indizi e ricostruendo gli eventi dell'ultima giornata di Violetta, Virginia cercherà di tirare le fila di questa storia (non troppo semplice). Lo spettacolo è un'opera quasi del tutto autobiografica e un primo importante lavoro di scrittura teatrale autoriale. 

Ritorna nel panorama triestino la compagnia Astorritintinelli da Milano, ormai un'eccellenza nel panorama teatrale italiano, con lo spettacolo “Follìar”. A novembre Hangar Teatri avrà il piacere di ospitare nuovamente Vittorio Continelli, già ospite della passata Stagione e recentemente ospite anche del Tact Festival 2021, questa volta ci spiegherà come superare le nostre paure attraverso la lettura di poeti francesi del ‘300 e del ‘400. Non solo teatro, a ottobre Hangar Teatri ospiterà il danzatore Thomas Noone fondatore della Thomas Noone Dance Company residente al SAT! Sant Andreu Teatre di Barcellona, con il suo spettacolo “After the party”. Nei giorni precedenti allo spettacolo Noone terrà anche un workshop per danzatori professionisti, a conferma dell'attenzione che Hangar Teatri e Teatro degli Sterpi rivolgono alla formazione.

Sarà poi un calendario ricco di teatro al femminile e di valide compagnie teatrali under 35: è il caso delle attrici della Compagnia Piccolo Canto di Bergamo, di TLTA Produktion con Clio Cipolletta da Napoli e ancora del Collettivo Crib di Roma.

Hangar Teatri è però da sempre anche casa di artisti locali: il 25 ottobre avremo il piacere di ospitare Ugo Pierri e i suoi disegni, questa volta a tema donchiosciottesco, accompagnati da letture e proiezioni, mentre l'11 e il 12 dicembre sarà la volta di Nicola Ciaffoni e di Gioia Battista con il loro “I guardiani del Nanga” per la regia di Stefano Scherini. Quest'anno poi sarà presentata una grande novità: l'opera lirica OFF. Sabato 6 e domenica 7 novembre andrà in scena “La memoria di Medea”, opera in un atto di Stefano Sacher, per la regia di Jasmin Kovic, produzione Mozart Italia.

A dare inizio alla rassegna “ioamoilunedi”, gli incontri gratuiti di Hangar Teatri, lunedì 11 ottobre Tullia Alborghetti, insegnante di voce presso il Teatro Stabile di Napoli, ci racconterà delle forze che si creano nelle terzine di Dante e nei versi di altri poeti, anticipando così la poetica di Dante che ritroveremo in “Trip”. Non mancheranno gli appuntamenti di astrologia esperienziale con Sergio Pancaldi. Sono previsti anche incontri di sperimentazione e di commistione di generi, è il caso della “Scuola dei Ripetenti”, un interessante esperimento che indaga il complesso ruolo della scuola nella società, in collaborazione con ALT e l'educatore Matteo Verdiani. 

Infine, ma non da ultimo, il Teatro degli Sterpi è stato riconosciuto come organismo di programmazione per l'anno 2021 dal Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS), promosso dal Ministero della Cultura. 

Il contributo permetterà al Teatro degli Sterpi di rafforzare la sua squadra con l'assunzione di quattro figure, per la maggior parte under 35, che andranno a ricoprire i ruoli di: direzione tecnico-organizzativa, segreteria amministrativa, ufficio stampa e progettazione. Grazie a questo riconoscimento, il Teatro degli Sterpi, in collaborazione con Hangar Teatri, potrà ampliare la sua programmazione, sviluppare e ampliare il suo raggio d'azione e consolidarsi nel settore con maggior sicurezza, confrontandosi con realtà culturali e artistiche di provenienze diverse.

Inoltre, l’associazione aderirà all’Agis, Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS). L’Agis è la realtà più rilevante per gli operatori dello spettacolo, riunisce le associazioni di categoria e rappresenta gli imprenditori nei settori del teatro, della danza e della musica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hangar Teatri: svelati i titoli della “Stagione di Mondo Nuovo” 2021 - 2022 (prima parte)

TriestePrima è in caricamento