Martedì, 21 Settembre 2021
Eventi

I vincitori della rassegna i Corti dei Fabbri 2015

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La prima edizione del concorso "I Corti dei Fabbri" organizzato da Ugo Puglisi e Isidoro Brizzi si è concluso sabato sera presso il Cinema dei Fabbri a Trieste con la finale dedicata alle opere della categoria "professionali" che ha visto in lizza dieci lavori di vario genere provenienti da tutta Italia e dall'estero.

Il premio per il miglior cortometraggio della rassegna è stato vinto da Matteo Petrelli, l' autore vicentino di "Punto di vista" un drammatico dai risvolti inaspettati, tecnicamente molto curato e ben recitato dai due protagonisti, mentre il premio del pubblico se l'è aggiudicato "La porta del destino" del bresciano Alessandro Zizzo, una commedia esilarante ambientata in un condominio dalle mille sorprese.

Due le menzioni speciali assegnate dalla giuria: per la sceneggiatura a "Illogo" di Tommaso Del Signore, un thriller introspettivo molto originale, e per la fotografia a "Teatro" del regista spagnolo Ivan Ruiz Flores, un drammatico che sorprende per la qualità compositiva delle inquadrature, ma anche per le luci, i colori e lo studio delle ombre.

Lo stesso "Teatro" ha inoltre vinto il premio per il miglior attore conferito dall'ospite d'eccezione Gianmaria Martini alla protagonista del cortometraggio spagnolo, la bravissima Fely Manzano.

Venerdì sera invece si è disputata la finale dedicata alle opere "low budget" a cui hanno partecipato quattordici lavori i quali, nonostante la giovane età media dei registi, si sono distinti per la pregevole qualità sia dal punto di vista narrativo che tecnico.

Il premio per il miglior cortometraggio della categoria è stato vinto da "F.F. - Fast Forward" del friulano Giulio Fiore, mentre il premio del pubblico se l'è aggiudicato "Tram" del triestino Francesco Termini; tre le menzioni speciali assegnate dalla giuria: a "Io e loro" di Andrea Penzo, a "Il Principe" di Davide Salucci e a "Perdersi per ritrovarsi" di Matteo Ciani.

Il premio per il miglior attore è stato conferito a David Elyha protagonista di "Memorial" di Francesco Filippi.

Considerando i tanti cortometraggi iscritti alla selezione e l'entusiasmo dimostrato dagli appassionati che numerosi hanno presenziato a entrambe le serate in programma, l'organizzazione de "I Corti" dei Fabbri dà appuntamento a registi e cinefili al prossimo anno per la seconda edizione della rassegna.

"I Corti" dei Fabbri

Cinema dei Fabbri

Via dei Fabbri 2/A

icortideifabbri@gmail.com

www.cinemadeifabbri.it

Fb: "I corti dei Fabbri"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vincitori della rassegna i Corti dei Fabbri 2015

TriestePrima è in caricamento