Il successo mondiale degli inglesi Kokoroko a Trieste

La giovane band inglese sbarca al Miela sull’onda di un inaspettato successo mondiale. Le bellissime composizioni soul e spiritual dei Kokoroko sono cibo per l’anima e fanno muovere il corpo. Sono già un gruppo di culto prima dei pubblicare qualsiasi loro lavoro ufficiale (il prossimo marzo è in uscita il loro primo EP).

Oltre 20 milioni di visualizzazioni

La loro popolarità è dovuta al loro impatto dal vivo e soprattutto al singolo “Abusey Junction” che, pubblicato su Youtube come singolo di “We Out Here”, la compilation manifesto pubblicata dalla loro etichetta Brownswood Recordings (2018), ha superato la strabiliante cifra di 22 milioni di visualizzazioni.
https://www.youtube.com/watch?v=tSv04ylc6To. “Abusey Junction” è stato da poco insignito del titolo di “Track of the Year” al prestigioso Worldwide Award di Gilles Peterson, da anni il guru internazionale della musica jazz e ritmica.

Il live dei giovani londinesi

Gli otto giovani londinesi, guidati dalla trombettista Sheila Maurice-Grey che conduce una sezione fiati tutta al femminile, si ispirano a maestri come Fela Kuti, Ebo Taylor e Tony Allen ed ai grandi musicisti provenienti dall’Africa Occidentale. Lo stile musicale prende forma dai suoni delle loro radici Nigeriane e del West Africa mescolate a quelli urbani londinesi. La loro ampia fama è stata costruita nelle esibizioni “live” (divenendo quasi leggenda): catturano il pubblico attraverso la loro abilità e presenza scenica. Esibizioni rimbalzate nella rete attraverso i loro stupendi video e collezionando ogni volta centinaia di migliaia di visualizzazioni.

I biglietti

Prevendita c/o biglietteria del teatro (tel. 0403477672) tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00 oppure on-line su www.vivaticket.it
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Trieste Film Festival, al via l'edizione online con 64 titoli

    • dal 21 al 30 gennaio 2021
  • "Il re che aveva paura del buio": lo spettacolo online per i più piccoli

    • solo oggi
    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Il filmmaker triestino Ugo Puglisi si racconta nel suo libro "Vita da film"

    • 30 gennaio 2021
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento