rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Nuova apertura / Muggia - San Dorligo / Largo Nazario Sauro, 93

Aperta nell'ex pescheria comunale di Muggia una cicchetteria con prodotti locali

Punto di forza dell'offerta del nuovo locale i cicchetti di carne e pesce, accompagnati da salumi, olio e vini del territorio. Si chiude, così, una vicenda, quella della gestione della ex pescheria, che si trascina da oltre quattro anni

MUGGIA - Dopo un lungo periodo di chiusura l’ex pescheria comunale di Muggia riapre come “cicchetteria”, affacciata sul Mandracchio, a conclusione di un lungo iter di ristrutturazione, legato anche alle disposizioni indicato dalla Soprintendenza per gli interventi da realizzare. Punterà soprattutto sulla valorizzazione di prodotti locali, vino, olio e naturalmente sul pesce. L’immobile, storico, e da anni dismesso, è stato totalmente rinnovato ed è stato inaugurato ufficialmente oggi, alla presenza del sindaco Paolo Polidori, della giunta comunale e del titolare, l’imprenditore Henry Demarco. Si chiude così un lungo capitolo, per garantire una nuova vita all’immobile, iniziato oltre quattro anni fa.

L'iter

È il 2020 quando il Comune di Muggia predispone un’indagine esplorativa per acquisire manifestazioni di interesse per rinnovare lo spazio e aprire un locale. Si presenta un solo soggetto, che dopo lo stop legato alla pandemia, avrebbe dovuto riprendere il percorso per dare il via alla sistemazione dello spazio. Nel 2021 annuncia la volontà di realizzare una proposta enogastronomica da avviare ad aprile 2022, salvo poi sparire. Nel 2022 la nuova amministrazione comunale decide di procedere con una nuova indagine, per reperire manifestazioni di interesse. Questa volta l’imprenditore che ottiene l’ok si muove in tempi rapidi per riuscire a iniziare la sistemazione del posto. Nel 2023 parte subito il percorso per il progetto e gli interventi da realizzare, un percorso che si rivela articolato, soprattutto dal punto di vista burocratico, e che si è concluso pochi mesi fa con il via libera della Soprintendenza.

Per il sindaco Polidori “è una grandissima soddisfazione, un nuovo immobile di proprietà del Comune che non solo riapre, ma che darà un’immagine ancor più prestigiosa al già splendido Mandracchio, già catalogato tra i 15 porticcioli più belli d’Italia. Posso dire con orgoglio che le riaperture di immobili del Comune, direttamente gestite da questa amministrazione non sono affatto poche, dopo anni di abbandono: la sala Negrisin, sede ora dell’infopoint, la sede del 118 a Caliterna, la riapertura del bar Verdi, la pescheria Comunale, appunto, se vogliamo anche il rifacimento del teatro Verdi; e lunedì l’inaugurazione della struttura di Caliterna, sulla quale stiamo portando avanti varie ipotesi di utilizzo. Un sincero apprezzamento a Henry Demarco - ha sottolineato - imprenditore di Muggia che crede a Muggia”. "Il risultato è molto bello - ha detto Demarco - il locale è piccolo ma stupendo. Punteremo sulla valorizzazione dei prodotti locali, vino, olio, pesce e carne. I primi ad essere interessati saranno i produttori della zona, e naturalmente i nostri pescatori. Poi ci allargheremo anche ad altre proposte. I cicchetti saranno di pesce e carne, sempre freschi e serviti sul mare. Un ringraziamento - ha concluso - va all’architetto Enzo Chessa di Chestudio Associati, che ha curato la progettazione e le autorizzazioni e che è stato fondamentale in tutti i lavori eseguiti”.

WhatsApp Image 2024-06-06 at 19.37.07

foto Aiello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperta nell'ex pescheria comunale di Muggia una cicchetteria con prodotti locali

TriestePrima è in caricamento