Domenica, 17 Ottobre 2021
Eventi

Inaugurata “Gusti - off” a Gorizia: l’edizione della ripartenza

Gli assessori regionali: “La presenza di istituzioni ed espositori dalla Slovenia sono la conferma di una collaborazione resa possibile da un'azione di rete che mira a valorizzare la sinergia tra le diverse realtà”

Gusti-Off a Gorizia, nel segno della ripartenza e simbolo del desiderio e della capacità di una città, Gorizia, e dell'intera Regione, di ritornare alla normalità, pur nel rispetto delle regole anti-pandemia. L'evento che si è aperto questa sera, e coinvolgerà fino a domenica il cuore del capoluogo isontino, intende anche dare il via alle iniziative che precederanno le celebrazioni di Gorizia-Nova Gorica quale capitale europea della cultura 2025. A tal riguardo, la presenza delle istituzioni e degli operatori agroalimentari della vicina Slovenia sono la conferma di una collaborazione resa possibile da un'azione di rete che mira a valorizzare la sinergia tra le istituzioni e gli operatori delle diverse realtà.

Lo hanno evidenziato all'unisono gli assessori regionali, alle Attività produttive e al turismo, e al Patrimonio, intervenendo alla cerimonia di apertura della manifestazione che con una sessantina di espositori consentirà ai visitatori di compiere nel
centro di Gorizia un tour del gusto, innanzitutto di sapore mitteleuropeo, e non solo, con la presenza di realtà dell'Austria, della Slovenia, dell'Ungheria e della Francia. 

Un'occasione importante, ha detto l'assessore al Patrimonio, che si potrebbe chiamare anche 'Covid-off', perché segna un primo successo sull'emergenza sanitaria, a causa della quale lo scorso anno era saltato l'evento analogo Gusti di frontiera.
Un'opportunità, Gusti-off, che riscontrerà sicuramente, com'è stato in passato, un successo di pubblico, servirà per iniziare a far conoscere la città agli appassionati dei sapori del mondo, e a preparare il terreno ai festeggiamenti per il ruolo cardine che
assumerà Gorizia nel mondo della cultura, a livello europeo e internazionale. 

Come è stato ribadito dall'assessore al Patrimonio, Gusti-off è un'altra scommessa vinta da una città che fu di frontiera, e ora si trova nel cuore dell'Europa, crocevia delle genti e delle culture.

Un'edizione, quella 2021, che segnerà certamente un risultato positivo, ha aggiunto l'assessore alle Attività produttive, sulla scia dei risultati ottenuti dal turismo nella nostra Regione con risultati da numeri record anche nelle città come Gorizia. 


Gusti-off, ha come concluso l'assessore alle Attività produttive, sarà dunque un'occasione per festeggiare la ripartenza, per la città e per il suo territorio, ma anche per l'intero Friuli Venezia Giulia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata “Gusti - off” a Gorizia: l’edizione della ripartenza

TriestePrima è in caricamento