Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi

“Homo Sum”, alla Casa Circondariale la mostra che varca le porte del Carcere

Lo scopo della mostra cerca di sensibilizzare la cittadinanza anche sul tema dell’esclusione e della pericolosità della persona privata della libertà

La mostra, che vuole portare al pubblico il suo messaggio di uguaglianza e che si prefigge lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema dello stigma nell’ambito della salute mentale a ragione varca le porte del Carcere per sensibilizzare la cittadinanza anche sul tema dell’esclusione e della pericolosità della persona privata della libertà, stigma che le due realtà condividono.

La mostra fotografica verrà allestita presso la Lux Art Gallery di Trieste e, parallelamente, presso la Casa Circondariale – Coroneo - con inaugurazioni a brevissima distanza temporale così che le medesime immagini, immortalate negli scatti di Cristina Bonifacci con l’assistenza di Lucia Culot, Giulia Franco, Federica Giordari e Silvia Zidarich, potranno essere viste a apprezzate nel medesimo istante in due luoghi apparentemente tanto diversi pur appartenendo alla stessa città; due mondi distanti, paralleli, ma che idealmente, attraverso le fotografie, saranno messi in comunicazione infrangendo i muri della diffidenza e della differenza.

Oltre alle fotografie, che con le immagini raffigurate esaltano l’elemento umano, importante e pregno di significato è il pannello introduttivo sensibilmente pensato da Silvia Zidarich che racchiude il manifesto artistico di Homo Sum: “In queste fotografie sono ritratte persone che provengono da Trieste e non …sono ritratti figli e genitori, ma anche amici, sconosciuti, colleghi e innamorati …studenti e disoccupati, lavoratori e pensionati … persone a cui piace la città, persone a cui piace la campagna…ci sono persone che desiderano conoscersi di più, persone che desiderano non avere più paura. Persone che desiderano …. In queste fotografie ci sono persone”.

Nel carcere, tra molteplici problemi, tra burocrazia e procedure, tra pensieri, speranze, desideri, nel miscuglio incredibile di culture, razze e credo ci sono PERSONE.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Homo Sum”, alla Casa Circondariale la mostra che varca le porte del Carcere

TriestePrima è in caricamento