I Krampus arrivano a Trieste

  • Dove
    Via Genova
  • Quando
    Dal 22/12/2018 al 22/12/2018
    16
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Tema
    Natale
Foto di Maria Fancello

I Krampus arrivano a Trieste: figure demoniache all'apparenza, ma amatissime nella tradizione austroungarica e del Friuli Venezia Giulia. Si assisterà quindi a un'allegra sfilata con curiosi costumi tradizionali. L’appuntamento è per sabato 22 dicembre dalle ore 16:30 circa, partendo da via Genova - piazza Ponterosso e percorrendo via Cassa di Risparmio, Piazza della Borsa, fino a giungere in piazza Unità d’Italia, intrattenendo il pubblico con fiaccole e animazione: uno spettacolo unico che allieterà grandi e piccini come nella migliore tradizione montana. L'evento è stato presentato oggi, 20 dicembre, nell'infopoint del Comune di Trieste alla presenza dell'assessore al Turismo Maurizio Bucci.

La leggenda

Una leggenda iniziata secoli fa in qualche paesino sperduto sulle montagne: il Natale, soprattutto per le famiglie povere, era un periodo difficile, così sembra che nei periodi di carestia i ragazzi avessero l’abitudine di travestirsi indossando pelli di animali, corna e zanne per spaventare gli abitanti dei villaggi vicini. In questo modo cercavano di entrare nelle loro case e rubare cibo e provviste. Presto, quella che nacque come una bravata da ragazzi, finì per trasformarsi in qualcosa di veramente inquietante. I giovani travestiti, infatti, si resero conto che tra loro c’era anche il diavolo in persona: il suo aspetto mostruoso lo rendeva quasi completamente irriconoscibile. Il vescovo San Nicolò, quindi, ebbe il compito di esorcizzare il diavolo liberando finalmente il villaggio. Una volta imparata la lezione, i giovani che avevano l’abitudine di travestirsi da Krampus per rubare cibo e provviste iniziarono a sfilare per i villaggi insieme a San Nicolò andando in cerca dei bambini cattivi per punirli e regalando caramelle e dolci ai buoni.

La tradizione

La leggenda del Krampus ha dato origine a una tradizionale sfilata, che ancora oggi avviene solitamente all’imbrunire del 5 dicembre nei paesi di lingua tedesca, in diverse località italiane sull’Arco Alpino adiacenti ai confini austriaci, parte della Slovenia e in Svizzera.

I Krampus di Fusine

Da tempo l’associazione Krampus di Fusine si distingue insieme ad altri gruppi per pubblicizzare l’evento del 5 dicembre in varie località della regione e non solo, portando a conoscenza questa tradizione con spettacoli fatti di giochi di fuoco, fiaccolate, disegni pavimentali infuocati e intrattenendosi con le persone e regalando ricordi fotografici per regalare qualche piccola emozione ai bambini, (spesso spaventati dalle sembianze demoniache delle maschere) e per regalare loro qualche dolcetto. Questo momento di interazione ha lo scopo di invitare la gente a trascorrere la giornata del 5 dicembre nei paesi della Val Canale, per assistere alla suggestivo spettacolo che offre questo avvenimento nella sua terra di origine. L’associazione Krampus di Fusine, ogni anno cerca di proporre questa iniziativa in località sempre nuove con il fine di ottimizzare il divulgarsi della curiosità che si lega intorno all’evento.

Le fotografie dei Krampus di Maria Fancello sono esposte all'Infopoint di Piazza Unità

8A28F291-5949-4113-9092-BEF5403FF253-2

28B2A051-6C88-47C8-BF8B-960C214710F0-2

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Ciaspolade, degustazioni e tour: torna lo SkiBus Fvg per Sappada

    • dal 14 febbraio al 24 marzo 2021
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Il Verdi punta sui “Giovani talenti”: sei concerti con i professionisti del domani

    • dal 30 gennaio al 18 aprile 2021
    • Telequattro
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento