Lo stato della ricerca in Europa e in Italia

Allo spazio TCC si fa il punto sui dati di una ricerca targata Elsevier

10 maggio 2018, 14.30
Piazza della libertà, 8 (all’interno della stazione ferroviaria), Trieste

Uno studio recente condotto da Elsevier, nota azienda che opera nel settore delle pubblicazioni scientifiche (e si occupa anche di analisi di settore), è l’occasione per fare il punto insieme agli esperti sullo stato della ricerca scientifica in Europa con un focus particolare sul nostro Paese. MIB Trieste Alumni Association, insieme a Trieste Città della Conoscenza, organizza un incontro con Claudio Colaiacomo, responsabile di Elsevier, per presentare i risultati di questa ricerca e avviare una riflessione insieme al pubblico. L’incontro, in italiano, si tiene il 10 maggio alle 14.30, ed è aperto a tutti. È prevista anche una sessione di domande e risposte alla fine degli interventi.


La ricerca scientifica è uno strumento importante per lo sviluppo economico, culturale e sociale. L’Italia è un paese che vanta diverse eccellenze scientifiche eppure dedica fondi sempre più risicati a questo settore strategico, non senza polemiche. Fra i sintomi preoccupanti di questa deriva vi è la sempre massiccia “fuga dei cervelli”, che vede molti talentuosi ricercatori italiani cercare posizioni meglio retribuite e riconosciute all’estero, senza che peraltro vi sai un corrispondente flusso contrario (cioè di ricercatori stranieri che decidono invece di lavorare nel nostro Paese).

La situazione della ricerca italiana è davvero preoccupante come appare? Una recente analisi pubblicata da Elsevier sulla situazione europea offre un quadro realistico anche del panorama italiano, che pur nelle sue criticità non è del tutto catastrofico, specie se osservato nel contesto più ampio dell’Unione Europea. La MIB alumni association, in collaborazione con Trieste Città della Conoscenza, coglie l’occasione per presentare questi dati in maniera ragionata al pubblico.

Nell’intervento dal titolo “Il ruolo dell’Italia nella ricerca scientifica”, Claudio Colaiacomo, Vice President Global Academic Relations di Elsevier ed ex studente del MIB di Trieste, intende porre particolare attenzione sul nostro Paese evidenziando, in maniera discorsiva e non tecnica, lo stato della ricerca scientifica in termini di qualità nelle diverse aree. Colaiacomo riflette anche sulle dinamiche che sottendono il sistema della ricerca scientifica italiana come la tanto discussa fuga dei cervelli e allo stesso tempo coglie anche l’occasione per mostrare con quali modalità i nostri ricercatori collaborano a livello nazionale e internazionale. L’Italia, spiega, è ampiamente rappresentata nella top 10 delle nazioni che producono la migliore ricerca al mondo, e riesce ad avvicinare, talvolta sorpassare, i grandi della ricerca come la Francia, la Germania e gli Stati Uniti. Uno sguardo a nazioni emergenti, come i giganti d’Oriente, mostra inoltre come, nonostante le apparenze, il repentino aumento di lavori scientifici in questi paesi non procede di pari passo con la qualità prodotta.

La capacità tutta italiana di sfruttare al massimo i pochi investimenti in ricerca scientifica a disposizione dei nostri ricercatori, continua ancora Colaiacomo, è una dinamica che non ha eguali in tutta Europa. E d’altronde, conclude l’esperto, le percentuali di cervelli in fuga nelle varie nazioni mostra che questo non è un fenomeno solo Italiano ma condiviso e soprattutto con un impatto diretto sulla qualità della scienza prodotta.

L’incontro con Colaiacomo è un’occasione importante per approfondire il tema dello sviluppo scientifico tecnologico nel nostro paese, alla luce di dati oggettivi e inserito nel contesto più ampio della ricerca europea. L’incontro è gratuito e aperto a tutti. Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo info@triesteconoscenza.it , o chiamare i numeri 0403787634/3342150122. Per essere aggiornati su tutte le attività dello spazio Trieste Città della Conoscenza è possibile consultare il nuovo sito: www.triesteconoscenza.it

I partner dell’evento
Trieste Città della Conoscenza è uno spazio di public engagement sui temi della ricerca, situato all’interno della stazione ferroviaria di Trieste e aperto a cittadini di tutte le età, turisti e visitatori di ogni genere. Nello spazio si organizzano conferenze, mostre, laboratori e attività di vari genere proposte dagli istituti membri del protocollo, che organizza anche Trieste Next, e mette insieme Comune di Trieste, università ed enti di ricerca in una rete di collaborazione attiva per agevolare il dialogo tra i suoi protagonisti.
MIB Trieste Alumni Association è l’associazione ufficiale che riunisce più di 1800 diplomati dei programmi MBA, Master e dei corsi di MIB Trieste School of Management. Fondata nel 2005, ha soci residenti in oltre 60 paesi del mondo. È un network dinamico e il punto di riferimento per lo sviluppo per l’organizzazione di iniziative formative, culturali e ricreative. L’Associazione è sostenuta con la collaborazione attiva di MIB Trieste School of Management.
LINK UTILI:
• www.triesteconoscenza.it

IMMAGINI:
• Crediti immagine: Cofrin Library (Flickr: https://tinyurl.com/y957e75k Licenza CC BY 2.0)

Contatti:

Ufficio stampa:
comunicazione@medialab.sissa.it
Tel: (+39) 040 3787644 | (+39) 340-5473118
via Bonomea, 265
34136 Trieste

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Ciaspolade, degustazioni e tour: torna lo SkiBus Fvg per Sappada

    • dal 14 febbraio al 24 marzo 2021
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Fotografie 2 alla Galleria Rettori

    • Gratis
    • dal 6 al 19 marzo 2021
    • Galleria Rettori Tribbio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento