Massimo Dapporto al Rossetti con "Un momento difficile" (VIDEO)

Massimo Dapporto

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In scena al Rossetti dal 26 febbraio “Un momento difficile”, uno spettacolo di Furio Bordon con Massimo Dapporto e Ariella Reggio, che tocca il tema delle “età fragili” e del morbo di Alzheimer. La presentazione dello spettacolo si è svolta alla Casa Viola, ente che dal 2016 si occupa di persone che soffrono di demenza, fondato dall'Associazione de Banfield. Un problema molto sentito a Trieste, dove si stima una presenza di 4.000 persone affette da demenza, di cui 1.800 soffrono di Alzheimer. 

La storia

La storia ruota intorno a due personaggi: un'anziana madre affetta dal morbo (interpretata da Ariella Reggio), e suo figlio (Massimo Dapporto), che la assiste. Un compito difficile e doloroso, che verrà trattato con delicatezza, poesia e anche umorismo. Tramite la magia del palcoscenico i ricordi dell'anziana protagonista prenderanno vita, per restituire l'immagine di una famiglia destinata, come tutte, a dissolversi nella materia, ma a rimanere nel ricordo di chi resta.

Dapporto: "Una seduta di psicanalisi"

Così ha dichiarato Dapporto: “Non ho avuto difficoltà ad entrare nel personaggio, è stato come dichiarare se stessi. Mi ha aiutato a rielaborare l’esperienza che ho avuto con mia madre, è stato come una seduta di psicanalisi”. Secondo Dapporto “nell’assistere una persona non autosufficiente ci vogliono amore e sopportazione. Quest’ultima è importante perché non si può oscillare sempre tra amore e odio”.

L'associazione de Banfield

Così ha dichiarato la vicepresidente dell'associazione de Banfield, Teresa Squarcina: "Portare alla luce questi temi e queste emozioni a teatro permette alle persone di elaborarle, permette di condividere le difficoltà: è lo stesso obiettivo che ci poniamo noi con il progetto di Casa Viola, mettendo a disposizione attività di consulenza dedicata ai caregiver, a chi dà supporto agli anziani malati di Alzheimer. Questa partnership, che permette alla nostra associazione di entrare a teatro, con il duplice obiettivo di raccogliere fondi e di far conoscere i nostri progetti a servizio degli anziani e dei caregiver è un grande gesto d’amore". I banchetti della Onlus, che da 30 anni è attiva sul territorio e assiste più di 300 utenti, saranno presenti al teatro Rossetti a ogni rappresentazione per raccogliere donazioni.

Un momento difficile va in scena per la regia di Giovanni Anfuso, con gli attori Francesco Foti e Debora Bernardi a fianco dei protagonisti. Le rappresentazioni inizieranno martedì 26 febbraio per terminare sabato 2 marzo con inizio alle 20:30, e domenica 3 marzo di pomeriggio alle ore 16:00. Biglietti disponibili sul sito www.ilrossetti.it.

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Passeggiata gratuita alla scoperta dei grandi imprenditori nella storia di Trieste

    • dal 20 agosto 2020 al 2 settembre 2021
    • Campo San Giacomo
  • Ciaspolade, degustazioni e tour: torna lo SkiBus Fvg per Sappada

    • dal 14 febbraio al 24 marzo 2021
  • "Ero uno zombie ma sono guarita", la battaglia di Anna contro l'anoressia diventa una mostra

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 30 aprile 2021
    • Leali delle Notizie
  • Fotografie 2 alla Galleria Rettori

    • Gratis
    • dal 6 al 19 marzo 2021
    • Galleria Rettori Tribbio
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TriestePrima è in caricamento