rotate-mobile
La fiera

Al via "Olio capitale": tre giorni di convegni, show cooking e degustazioni

Inaugurata questa mattina la nuova edizione del Salone dell'extravergine che, dopo gli anni condizionati dalla pandemia, torna in presenza. Oltre 170 gli espositori con buyer internazionali

È un’autentica ripartenza. Un momento che vede rivivere il Porto Vecchio e trasforma il Trieste Convention Centerin un centro espositivo capace di ospitare per tre giorni le eccellenze olivicole del nostro Paese. Ha aperto alle 10 la nuova edizione di Olio Capitale, l’evento è tornato in presenza dopo gli anni condizionati dalla pandemia. Oltre 170 gli espositori con buyer internazionali, convegni e momenti di condivisione. Ricco il calendario degli show cooking e delle degustazioni. Alle 10.30 le autorità hanno tagliato il nastro che ha ufficialmente aperto il salone.

Subito dopo il taglio del nastro si è tenuto il convegno “Olio Evo di qualità, simbolo del made in Italy nel mondo. Rinascita degli uliveti, recupero e valorizzazione del paesaggio” moderato da Antonio Balenzano direttore Associazione nazionale Città dell’Olio. Oltre alle autorità ha preso la parola Luca Toschi, professore dell’Università di Firenze e Direttore del Lab Center for Generative Communication (Lab CfGC) presso il PIN. Durante il dibattito è emerso il tema dell’abbandono delle ulivete e le conseguenze in termini ambientali, economici, sociali e culturali. Si tratta di un fenomeno noto soprattutto agli addetti ai lavori.

E' inoltre emerso che l’Italia, con 642.000 aziende, 1.133.000 ettari in coltivazione e 160 milioni di piante, è il secondo produttore mondiale, con una produzione nel 2021-2022 pari a 381.000 tonnellate di olio, dato in crescita del 15% rispetto alla precedente campagna olearia 2020-2021 quando la produzione si era attestata a 331.000 tonnellate. Il dato, seppur importante, risulta inferiore a quello della media della produzione di olio nel decennio 1989-1999 che è stata in Italia di oltre 540 mila tonnellate di olio d’oliva, ma nel decennio successivo è calata a 476 mila tonnellate (-12%); e nel periodo tra il 2013 e il 2017 è stata ancora più bassa: 376 mila tonnellate. Questi dati in un contesto in cui nel mondo, parallelamente, la produzione è salita del 38% (e il consumo del 42%).

L'accesso alla fiera

L’accesso alla fiera (aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19) è come sempre a pagamento - sette euro a prezzo pieno, cinque euro per chi effettuerà la pre-registrazione sul sito oliocapitale.it e per gli ingressi ridotti -, ma grazie all’accordo con gli albergatori cittadini chi pernotterà negli hotel convenzionati potrà richiedere un biglietto omaggio.

In base all’ordinanza a firma del ministro della Salute Roberto Speranza del 28 aprile scorso non vige l'obbligo dell'utilizzo delle mascherine, ma si raccomanda comunque di indossare la mascherina (chirurgica/FFP2) all’interno dei padiglioni e delle sale convegni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via "Olio capitale": tre giorni di convegni, show cooking e degustazioni

TriestePrima è in caricamento